AerodinamicaAnalisi TecnicaF1 AnalisiFormula 1

F1 | GP Miami – Il porpoising è ancora presente

Il porpoising è uno dei temi principali della stagione 2022 di F1 ed è apparso solo durante le FP2 del weekend di Miami. Perché?

https://f1ingenerale.com/f1-gp-miami-analisi-tecnica-come-funziona-la-nuova-ala-anteriore-della-mercedes/
Carlos Sainz in pista sul circuito di Miami – Credits: Scuderia Ferrari

Sin dai test a Barcellona è apparso evidente come tutte le auto fossero soggette ad un sobbalzamento alle alte velocità. Questo effetto, chiamato porpoising, è una naturale conseguenza fisica dei nuovi regolamenti. Infatti, il nuovo fondo genera più carico aerodinamico rispetto al passato, schiacciando la vettura al suolo. Questo causa un blocco alla portata d’aria che attraversa il fondo vettura ed induce la vettura a risollevarsi, facendo perdere carico aerodinamico. Durante le FP1 del weekend di Miami, le nuove vetture di F1 sembravano immuni al porpoising, tuttavia, il problema è tornato ad essere presente durante le FP2.

Porpoising ed assetto: legame a doppio filo

Mercedes W13 porpoising GP Miami F1 2022 Russell Leclerc assetto verstappen sainz MIami GP
Mercedes W13 durante le prove libere a Miami – Credits: Mercedes F1

Troppi banner? Stiamo lavorando per rendere il sito più confortevole, seguici e lascia i tuoi feedback sul canale Telegram dedicato.

Ogni volta che viene introdotto nel calendario di F1 un nuovo circuito, è importante per il pilota inanellare giri in modo da imparare la pista. Di conseguenza, per mettere nelle migliori condizioni i piloti, si utilizzano assetti conservativi con altezze da terra considerevoli. Questo è utile specie nell’affrontare e capire quanto possono sfruttare i cordoli. Un assetto con altezza da terra maggiorata, fa in modo che il fondo generi meno downforce rispetto ad un assetto convenzionale. Di conseguenza, anche sul rettilineo, la vettura non raggiunge altezze proibitive tali da innescare il porpoising. Le criticità di una scelta di questo tipo, invece, sono da ricercare sulle performance aerodinamiche garantite dalla vettura. Infatti, con altezze maggiorate, la downforce ottenibile in curva grazie al fondo si riduce tanto maggiore è la distanza dall’asfalto


Leggi anche: GP Miami – Analisi tecnica: Come funziona la nuova ala anteriore della Mercedes?


Un altro motivo che concorre, seppur in misura minore, al ridotto porpoising visto durante le prove libere, è da ricercare sulla tipologia di pacchetto aerodinamico utilizzato dalle vetture. Un pacchetto aerodinamico più scarico è tale da ridurre il fenomeno specie se questo avviene in percorrenza di curve veloci.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter