F1 | GP Miami – Qualifiche Mercedes, Hamilton: “Miglior qualifica dell’anno, ma le prestazioni della vettura non migliorano rapidamente quanto vorremmo”

Il pilota della Mercedes, Lewis Hamilton, commenta le qualifiche del GP di Miami che lo hanno visto conquistare la sesta posizione in griglia.

Lewus Hamilton GP Miami qualifiche intervista Mercedes F1 team George Russell
@Mercedes F1 Press Office

Nelle qualifiche del GP di Miami, Lewis Hamilton ha ottenuto la sesta posizione in griglia. Si tratta della sua miglior qualifica dell’anno sia per il risultato, ma anche per esser riuscito a piazzarsi davanti al suo compagno di squadra George Russell, il quale non ha effettuato l’ultimo tentativo per entrare in Q3 rimamendo così escluso. Nonostante venerdì la Mercedes avesse dato lampi più che promettenti, nel corso delle qualifiche si sono confermati i valori in campo dei precedenti Gran Premi, ovvero con Ferrari e Red Bull irraggiungibili. Tuttavia, il “Re nero” è stato sopravanzato anche dal suo ex compagno di squadra Valtteri Bottas, in grandissima forma come la sua Alfa Romeo.


Leggi anche: F1 | GP Miami – Qualifiche, Leclerc in pole: “Sono preoccupato da Red Bull ma domani dobbiamo cercare di completare l’opera”


Le parole di Hamilton

Lewus Hamilton GP Miami qualifiche intervista Mercedes F1 team George Russell

Hamilton ha commentato le sue qualifiche affermando:

Oggi è stata una sessione di qualifiche decisamente migliore rispetto alle ultime tre gare. Quindi sono sono per questo risultato, lo accetto. Dobbiamo solo continuare a lavorare. Tanto lavoro straordinario è stato svolto in sia in fabbrica che in pista. Tutti stanno lavorando davvero sodo”.

In seguito, il 7 volte campione del mondo si è espresso riguardo le prestazioni della vettura, effettuando anche un paragone rispetto alle precedenti gare:

Sfortunatamente, non penso che stiamo progredendo al ritmo che vorremmo. Il divario è simile a quello di inizio anno. Dobbiamo mantenere la testa bassa, rimanere concentrati, continuare a lavorare e a scavare e alla fine ci arriveremo”.

Infine, egli ha condiviso anche le aspettative in vista del Gran Premio e alla competitività della W13 in gara:

È difficile dire come saremo sul passo gara. Questo fine settimana generalmente non ho sentito la macchina sufficientemente competitiva. Tuttavia, una volta che sono riuscito a mettere le gomme in una condizione migliore, è stato un po’ più promettente“.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

mm

Matteo Venezia

Studente di ingegneria meccanica, classe 2002. Appassionato e studioso della tecnica di Formula 1, in particolare dell’area strategica.