F1 | GP Monaco – Anteprima Brembo: attenzione al tunnel!

Le monoposto tornano in pista sulle stradine del principato di Monaco: vediamo insieme come vengo usati i freni Brembo su questo tracciato.

brembo monaco
Credits: Brembo

La quinta tappa del mondiale si svolge sul tracciato cittadino del principato di Monaco, circuito mediamente impegnativo per i freni Brembo. Questa pista ha ottenuto un indice di difficoltà di 3 su 5 dai tecnici, come le 3 piste precedenti.

Le frenate più impegnative, caratterizzate da decelerazioni superiori a 4g, sono quelle di curva 1 e curva 10. Curva 10 è la più difficile in quanto si passa da 307km/h a 90km/h in solo 121 metri. Questa frenata è particolarmente difficile in quanto è posizionata all’uscita del tunnel, i piloti devono quindi stare attenti anche al cambio di luminosità. Nel passato questo evento era spesso caratterizzato da problemi legati al surriscaldamento dell’impianto frenante e al vapour lock (fenomeno per cui il fluido freni raggiunge la temperatura di ebollizione all’interno della pinza) con allungamenti della frenata che portavano spesso al ritiro se non all’incidente. I nuovi freni in carbonio della Brembo sono in grado di arrivare a 3000 °C, in questo modo non si hanno problemi dovuti alle alte temperature. Il carbonio è dotato anche di un coefficiente di espansione termica molto basso, che unito all’ottimo valore di densità, lo rendono il materiale perfetto per i freni di Formula 1. Potete trovare qui un video sull’utilizzo dei freni sul circuito.

Dati Brembo

Dati sulle frenate – credits:Brembo

Secondo gli ingegneri Brembo, i piloti di Formula 1, stanno sul freno per il 27% del giro, circa 18 secondi e 7 decimi. Nel corso della gara utilizzano il pedale del freno più di 870 volte applicando una carico complessivo di 62 tonnellate. Solo il circuito di Singapore richiede un valore più alto. Il circuito del principato di Monaco è infatti caratterizzato da 2 frenate impegnative, 2 di media difficoltà e 7 di leggera intensità.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Monaco – Livree e caschi celebrativi: vediamo i design più strani che hanno gareggiato nel principato

Federico Martello

Vehicle Engineer student, Euroracing (Indy autonomous challenge) vehicle dynamics team member