F1 | GP Monaco 2019 – Hamilton: “Oggi ho lottato con lo spirito di Niki.”

Vittoria combattuta quella del GP di Monaco, dove Lewis Hamilton è riuscito a mantenere la prima posizione per tutta la durata dei 78 giri della gara. GP Monaco Hamilton

GP Monaco Hamilton
Lewis Hamilton seguito da Max Verstappen durante la gara – Foto F1inGenerale.com

GP Monaco Hamilton: Dopo la pole position di ieri, Lewis Hamilton ha completato l’ottimo lavoro svolto durante il corso del weekend di Monaco. Il campione inglese ha voluto dedicare la vittoria a Niki Lauda, scomparso durante la settimana: “Probabilmente è stata la gara più difficile che abbia mai dovuto correre, – ha ammesso Hamilton. – Ho lottato con lo spirito di Niki, lui è stato una persona di grande influenza nel nostro team e ci ha aiutato ad arrivare dove siamo. So che anche lui si toglierebbe il cappello quest’oggi. Lui ci ha guardato dall’alto, e io ho cercato di rimanere concentrato per renderlo orgoglioso, è stato questo l’obbiettivo di tutta la settimana. Cercheremo di continuare così per tutto l’anno, ma lui ci manca davvero tantissimo.”

A rendere il GP di Monaco particolarmente difficile è stata la strategia gomme della Mercedes. Il team tedesco ha deciso di montare sulla W10 di Hamilton il set di gomme medie.

GP Monaco Hamilton
Lewis Hamilton al GP di Monaco – Foto: F1.com

La scelta era sembrata azzardata fin da subito e dopo la comparsa del graining sui due pneumatici anteriori, il cinque volte campione del mondo ha dovuto fare di tutto per gestire la gara fino alla fine. “Io non sarei neanche rientrato perché mi ricordo qualche anno fa quando ero in testa, mi hanno fatto rientrare e ho perso la gara. Ho imparato sulla mia pelle che a volte non bisogna rientrare ai box nonostante i problemi alle gomme. Anche quando c’è stata la Safety Car, volevo continuare e non potete capire quanto sottosterzo avessi. La macchina non curvava, alla fine ho capito che la media fosse la gomma sbagliata. Poi anche il fondo è stato danneggiato dopo che io e Max ci siamo toccati alla chicane. Ma il team ha fatto un lavoro incredibile se si pensa a tutto quello che siamo riusciti a ottenere in queste sei gare, che è davvero eccezionale. Sono veramente orgoglioso di far parte di questa squadra e di poter far brillare la stella d’argento.”

L’investigazione, aperta durante la gara, dopo il contatto tra Hamilton e Verstappen, ha stabilito che l’accaduto fosse un incidente di gara, ecco come l’ha commentato Hamilton: “Diciamo che Max si è buttato un po’ tardi, fortunatamente l’ho visto. Credo che la sua ala anteriore sia andata a fianco della mia gomma posteriore, ci siamo toccati ma è andata bene.”

Veronica Bettinelli

Studentessa di Comunicazione che passa più tempo a guardare Formula 1, di quanto ne passa a studiare.