F1 | GP Monaco – Griglia di partenza: Leclerc e la Ferrari di nuovo in pole dopo più di 500 giorni

Pole col brivido per il monegasco: i dubbi sul cambio saranno risolti infatti soltanto nella mattinata di domenica. In prima fila ci sarà Max Verstappen che ha la grande occasione di guadagnare diversi punti su Lewis Hamilton. Griglia di partenza GP Monaco F1.

Griglia di partenza GP Monaco F1
Credit. twitter Scuderia Ferrari

La gioia dei tifosi Ferrari ha subito lasciato il posto alla preoccupazione per la possibile rottura del cambio sulla Rossa #16 che significherebbe una penalità di 5 posizioni sulla griglia. Dalla Ferrari fanno sapere che dai primi controlli sulla trasmissione non sono emersi particolari danni. Ma soltanto nella mattinata di domenica si prenderà una decisione definitiva sulla sostituzione o meno, il che farebbe retrocedere il monegasco in sesta posizione. Griglia di partenza GP Monaco F1.

Comunque per Charles Leclerc al momento si tratta dell’ottava pole position della carriera. La sua ultima pole, che coincide anche con l’ultima della Ferrari, risale a 574 giorni fa nel GP del Messico 2019. In quel caso fu prima fila tutta rossa con il monegasco davanti a Sebastian Vettel.

Anche in questo caso le cose sarebbero potute andare nella medesima maniera: l’incidente alla chicane delle Piscine che ha causato la bandiera rossa ha infatti rovinato il giro di Carlos Sainz che stava migliorando la sua prestazione.

Bisogna però aggiungere che anche Max Verstappen e Valtteri Bottas erano su ottimi intertempi e avrebbero potuto dare la caccia alla pole. Tutta la delusione di Sainz e dell’olandese della Red Bull si è manifestata nei rispettivi team radio immediatamente dopo l’esposizione della bandiera rossa che ha messo la parola fine alle qualifiche. Per l’intera sessione è stata comunque lotta fra questi 4 piloti: i due alfieri del Cavallino, Verstappen e Bottas che infatti occuperanno le prime due file dello schieramento.

Almeno per un weekend sembrano essersi invertiti i ruoli in casa Mercedes. E’ stato infatti Valtteri Bottas a tenere alto l’onore della casa della Stella a tre punte con un Lewis Hamilton lento al limite dell’inspiegabile. Si può dire tranquillamente dire che dal 2017, ossia da quando i due sono compagni di squadra, sia stata questa la qualifica più sofferta per il sette volte campione del mondo. Per lui è la peggior qualifica dal GP di Germania 2018. In quell’occasione riuscì a vincere la gara partendo addirittura dalla quattordicesima posizione.

Sono comunque tanti i piloti ad essersi messi in mostra nelle qualifiche del Principato. Tra questi sicuramente i due piloti che si schiereranno in terza fila, Lando Norris e Pierre Gasly, che hanno portato McLaren ed AlphaTauri in quinta e sesta posizione ed hanno letteralmente annientato i rispettivi compagni di squadra. Su una delle sue piste preferite, dove ha conquistato 2 pole e la vittoria nel 2018, Daniel Ricciardo non è andato oltre il 12° tempo ed è stato eliminato in Q2. Peggio ha fatto Yuki Tsunoda, che addirittura non è riuscito a superare il taglio del Q1.

Bene anche Sebastian Vettel, ottavo e alla miglior qualifica dell’anno con l’Aston Martin. Il tedesco partirà proprio accanto al rivale di tante battaglie Lewis Hamilton. Ma bene anche il nostro Antonio Giovinazzi che ha condotto l’Alfa Romeo in Q3. Il pilota pugliese si è trovato a suo agio per tutto il weekend sulle stradine del Principato.

L’obiettivo della domenica sarà di portare a casa i primi punti stagionali per sé e per la scuderia del Biscione. C’è solo da sperare che il muretto prenda le decisioni corrette e che non rovini la sua gara, cosa che ultimamente sta accadendo fin troppo spesso.

Giovinazzi partirà accanto ad uno dei delusi di giornata, Sergio Perez, soltanto nono e staccatissimo dal compagno di squadra Verstappen.

GP Monaco – Griglia di partenza

 

Griglia di partenza GP Monaco F1
Credit: F1inGenerale

F1 | GP Monaco – Qualifiche deludenti per la Ferrari di Sainz : “Potevamo fare la pole e vincere domani, da quarto sarà molto difficile”

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari