F1 | GP Monaco- La gara dell’Alpha Tauri- Gasly: “È stata dura tener dietro Hamilton”

Alpha Tauri a punti nel Gran Premio di Monaco grazie alla brillante prestazione di Pierre Gasly. Il francese ha lottato con Vettel al Beau Mirage e ha tenuto dietro Lewis Hamilton. Yuki Tsunoda è arrivato 16esimo davanti alle due Haas.

alpha tauri Monaco Gasly
Credits Alpha Tauri

Soddisfazione in casa Alpha Tauri al termine del Gran Premio di Monaco: Pierre Gasly è giunto sesto. Yuki Tsunoda ha tagliato il traguardo in sedicesima posizione.

Pierre Gasly è stato autore di un’ottima gara, ha dovuto battagliare con Sebastian Vettel. Aston Martin ha adottato una strategia migliore e al pit stop ha guadagnato ben tre posizioni.

Gasly ha cercato di impedire a Vettel di uscire dopo il pit stop davanti a lui inutilmente. Il francese ha commentato così il duello sul Beau Rivage: “Io e Seb ci siamo ritrovati vicinissimi in salita e tra le nostre ruote ci stava giusto un dito… è stata una grande gara”.


Leggi anche: F1 | Aston Martin – Vettel quinto a Monaco: “Overcut riuscito, fantastico avere due macchine a punti”


Pierre Gasly ha dovuto guardarsi anche le spalle, infatti dietro di lui fin dalla partenza c’è stato Lewis Hamilton. Per tutto il week end la Mercedes dell’inglese ha faticato a trovare il feeling con questo tracciato. Gasly  ha ammette che in alcuni momenti ha avvertito la pressione del sette volte campione del mondo dietro di lui

“È stata una gara piuttosto lunga e, ovviamente, con Lewis alle mie spalle non è stato facile: non potevo commettere errori, dovevo solo concentrarmi sulla mia gara e guardare davanti a me. Mi sono divertito ed è bello tagliare il traguardo in sesta posizione, credo che possiamo essere soddisfatti del risultato: è la migliore prestazione della stagione finora. La macchina è andata molto bene durante il primo stint ma, quando abbiamo montato le Hard, abbiamo davvero faticato. In un paio di occasioni con Lewis è stata dura, ma sono contento che siamo riusciti a tenerlo dietro. Credo che oggi abbiamo usato la strategia corretta, dovevamo coprire il pit-stop di Lewis, anche se non ha funzionato del tutto.”

Alpha Tauri in ottima forma, quindi, tanto che secondo Gasly si poteva ottenere qualcosa in più: “La macchina si è comportata bene oggi, anche se penso che avremmo potuto ottenere qualcosa in più e ci sono sicuramente delle aree in cui dobbiamo ancora migliorare rispetto ad alcuni dei nostri avversari. Comunque, sono soddisfatto di questo risultato: per noi era importante tornare davanti e conquistare punti importanti. Per il team è stato fantastico”.

La gara di Yuku Tsunoda

Yuki Tsunoda partendo dalla sedicesima posizione non aveva molte possibilità di riuscire a fare una gara non influenzata dal traffico. Il giapponese ha commentato con queste parole la sua gara.

“Sapevamo che partire dalla P16 non avrebbe reso le cose facili. Durante il primo giro ho faticato con il grip rispetto ad altri avversari attorno a me, così abbiamo perso alcune posizioni. Poi sono stato costantemente alle spalle di altre vetture e, nonostante avessi un buon passo, non sono riuscito a recuperare. Per me, la cosa principale è migliorare la mia prestazione in qualifica. Lavorerò sodo in vista della prossima gara, in modo da poter ambire alla zona punti”.

Le dichiarazioni di Jody Egginton

Anche Jody Egginton, direttore tecnico dell’Alpha Tauri, si sarebbe potuto ottenere qualcosa in più da questo Gran Premio di Monaco. La delusione deriva anche dal fatto che Vettel sia riuscito a stare davanti a Gasly dopo la sosta.

“Ovviamente chiudere a punti è positivo, ma siamo un po’ delusi perché avremmo voluto farne di più! Sebastian è riuscito a infilarsi davanti a Pierre dopo la sosta e per noi è stato piuttosto frustrante, specie dopo aver fatto uno stint iniziale molto forte. La gara di Yuki è stata abbastanza tranquilla: considerando la sua posizione di partenza, era chiaro che la sua corsa sarebbe stata influenzata dal traffico. Abbiamo provato a inventarci qualcosa con la strategia, ma si poteva fare poco. La sua guida è stata comunque pulita, non ha fatto errori e ha accumulato esperienza che gli servirà per il futuro. Il nostro pacchetto si è ben comportato qui e, anche se i prossimi appuntamenti saranno abbastanza diversi, ci aspettiamo di essere competitivi anche nei prossimi Gran Premi”.

Il commento di Franz Tost

Franz Tost, team principal di Alpha Tauri, invece è maggiormente soddisfatto, perché Alpha Tauri sembra essere tornata ai livelli di inizio Campionato.

“Congratulazioni alla Red Bull Racing, a Max Verstappen e alla Honda per questa fantastica vittoria qui a Monaco. È stato bello rivedere gli spettatori in tribuna, hanno contribuito a creare una bella atmosfera. Per quanto riguarda la nostra gara, Pierre è partito dalla sesta posizione, difendendosi bene da Hamilton e gestendo poi le gomme in maniera molto professionale. Lo abbiamo chiamato ai box per montare le Hard e, anche se faticava a portarle alla giusta temperatura, ho potuto difendersi da Hamilton. La sesta posizione di Pierre è positiva: siamo tornati nelle posizioni in cui avevamo iniziato la stagione e spero che potremo contare su performance simili nelle prossime gare”.

Sulla gara di Tsunoda, Tost ha dichiarato: “Yuki non aveva mai gareggio a Monaco in nessun’altra categoria, per lui è stata la prima gara e non è certo una pista facile da imparare su una F1. Dopo aver mostrato un’ottima prestazione nelle Libere 1, ha avuto un piccolo incidente nella seconda sessione, ma ha poi continuato a fare esperienza nell’ultima parte delle prove di sabato mattina. Le sue qualifiche sono state difficili: ha perso un po’ di tempo alla pesa e non ha potuto completare l’altro giro che avevamo programmato, mancando di un soffio l’ingresso in Q2. Oggi ha fatto una gara pulita e sono sicuro che l’esperienza gli tornerà utile in futuro”. 

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Victoria L.

Lavoro come account in una web agency. Appassionata di Formula 1 e tifosa della Ferrari da quando vidi il Gran Premio di Jerez del 1997.