F1 | GP Monaco – Prove libere amare per Red Bull, Verstappen: “Siamo davvero lenti, sorpreso dalla Ferrari”

Difficili prove libere per la Red Bull a Monaco, Verstappen esprime la propria amarezza per quanto visto nel giovedì del GP nel Principato.

verstappen monaco libere
Fonte: redbull.com

Archiviate le due sessioni di prove libere del giovedì monegasco, è tempo di riflettere e lavorare in casa Red Bull. Le libere nel Principato di Monaco hanno evidenziato una monoposto non ai livelli attesi, a testimoniarlo anche le parole di Max Verstappen al termine della giornata.

Il giovane olandese del team anglo-austriaco non prova buone sensazioni dopo aver terminato le FP2 a quattro decimi dal miglior tempo della Ferrari di Leclerc. “Siamo troppo lenti, e non di poco”, ha detto il rivale mondiale di Hamilton.

Il #33 della Red Bull continua, ai microfoni di Sky Sports: “Abbiamo bisogno davvero di trovare un po’ di ritmo, perché tutti trovano traffico. Bisogna guardare al giro ed il settore ottimale, e siamo lontani”.


Leggi anche: F1 | La rossa regala emozioni nelle FP2: è un incredibile 1-2 Ferrari a Monaco!


“Non ho trovato neanche un grande feeling”, ammette Verstappen. “Normalmente in macchina mi trovo piuttosto a mio agio, trovando un buon ritmo abbastanza velocemente. Questa volta non è così: è il weekend più difficile finora“.

L’olandese rivolge poi uno sguardo a chi, almeno nelle prove libere, ha dominato la graduatoria: “Sono sorpreso dalla competitività delle Ferrari. Questo però dimostra anche quanto noi siamo deboli. Fortunatamente venerdì è una giornata libera: dobbiamo migliorare molto per raggiungerli. Molte cose devono cambiare, conclude Max.

Al pensiero di Verstappen si allinea Sergio Perez, il quale può però dirsi soddisfatto delle FP1, concluse in testa: “La prima sessione è stata buona. Abbiamo tuttavia fatto un passo indietro nel pomeriggio”.

“Le Ferrari – continua il messicano – sembrano davvero competitive. Noi dobbiamo capire cosa è successo da FP1 a FP2 e trovare più velocità. Abbiamo diverso lavoro da fare”, ha concluso Checo.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.