F1 | GP Monaco-Qualifiche Aston Martin, ottavo tempo per Vettel: “A Monaco fondamentale avere fiducia”

Ottime qualifiche per Sebastian Vettel che si aggiudica la quarta fila con la sua Aston Martin nella griglia del GP di Monaco. Per lui è il risultato migliore il sabato da quando è arrivato in Aston Martin: “A Monaco devi avere fiducia in te stesso per fare bene”.

Aston Martin qualifiche Vettel
Credits: Aston Martin

Ottime qualifiche per Sebastian Vettel che partirà per il GP di Monaco in quarta fila con la sua Aston Martin.
Sebastian è stato in grado di completare l’intero Q1, qualificandosi per la fase successiva, su un’unica serie di pneumatici soft.
Utilizzando tutte le sue conoscenze sul circuito di Monaco, Sebastian, infatti, è stato abile nel rimanere davanti ai piloti che hanno usato, invece, due serie di Soft per garantire il passaggio nel Q2. Dopo aver fatto alcuni giri trovando molto traffico, è riuscito a mettere insieme un tempo di 1’12.554 , ottenendo l’undicesima posizione.
Sebastian inizialmente ha avuto ottimo ritmo in Q2 con un lap time di 1.11.759 prima di migliorare, arrivando a far segnare 1,11.309. Al termine del primo stint, Sebastian era ottavo e in una posizione sicura per garantirgli il raggiungimento del Q3.
Ancora una volta, un traffico significativo ha svolto un ruolo fondamentale nel Q2. Vale a dire il tempo di Seb, 1.11.309 si è rivelato fondamentale per progredire in Q3, assicurando la nona posizione alla fine della sessione. Nonostante l’incidente di Leclerc, Vettel è riuscito a migliorarsi, ottenendo l’ottavo tempo.


Leggi anche

F1 | Ferrari e il cambio sulla monoposto di Leclerc: il vero obbiettivo è guadagnare punti su McLaren o puntare alla vittoria?


Su una pista come questa, serve fiducia e penso che qualificarsi ottavo sia un buon segno che stiamo facendo progressi con questa vettura. Già giovedì avevo un buon feeling con la macchina in prova, e oggi volevo solo costruire su quel feeling e progredire in ogni sessione. In Q1, era molto serrata perché abbiamo usato solo un set di Soft perché volevo assicurarmi di avere un secondo set per il Q3. Ha funzionato, ma poi non siamo stati in grado di usarli [a causa dell’incidente di Leclerc]. È stato stato un peccato. Tuttavia, possiamo essere contenti di portare la macchina in Q3, il che significa che stiamo già partendo dalla zona punti e, qui a Monaco, questo è fondamentale perché è così difficile sorpassare.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.