F1 | GP Monaco – Racing Point, bisogna lavorare molto

Le Racing Point arrivavano a Montecarlo consapevoli di essere su una pista non ideale date le caratteristiche della propria macchina e le Prove Libere del giovedì lo hanno dimostrato; in fondo al gruppo sia nel passo qualifica che nei long run.

Racing Point
Foto: Racing Point

SERGIO PEREZ

Racing Point

FP1    1:14.566    P16    39 laps
FP2    1:12.752    P15    43 laps

“Abbiamo completato molti giri oggi, ma non ho ancora trovato il ritmo di Monaco e penso che questo si mostri nella nostra prestazione di oggi. Dobbiamo trovare un  miglior passo se vogliamo essere nella lotta per la Q3, quindi dobbiamo fare buon uso del giorno extra. La macchina non era troppo male – il bilanciamento è ok, ma siamo ancora messi male sul posteriore. Con un po’ di messa a punto possiamo sicuramente migliorare le cose. Capire i dati e prendere decisioni giuste è una vera forza di questa squadra, quindi sono fiducioso di poter essere in una posizione migliore entro sabato pomeriggio”.

LANCE STROLL

FP1    1:16.135    P19    36 laps
FP2    1:14.558    P18    39 laps

“Non è stato il giorno più facile. Abbiamo preso le cose in modo stabile e abbiamo cercato di aumentare gradualmente la velocità, ma l’auto non è dove abbiamo bisogno di essere ancora. Ci manca una certa velocità, quindi dobbiamo lavorare duro oggi per capire dove possiamo apportare alcuni miglioramenti”.

OTMAR SZAFNAUER, CEO & TEAM PRINCIPAL

“I giovedì a Monaco sono sempre a difficili perché la pista è sporca e si evolve costantemente. Sergio è stato più felice di Lance, ma stiamo ancora cercando un assetto migliore su entrambe le vetture ed è qui che concentreremo la nostra energia nelle prossime 24 ore. È una gara in cui le prestazioni in qualifica spesso dettano il risultato della gara, quindi è lì che dobbiamo concentrarci. Abbiamo il lusso di un giorno in più per sgranocchiare tutti i numeri e trovare la soluzione migliore per sabato.”

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

Il Monitor dei Tempi – GP Monaco 2019 [FP2] – Mercedes schiacciasassi. Ferrari in lotta con le gomme, rischia di andare in difficoltà anche con RedBull sul passo gara.

 

Emanuele Zullo

Sono un ragazzo di 14 anni e la mia passione per lo sport è immensa. Spero di coronare il mio sogno, diventare un giornalista sportivo.