F1│GP Monaco – sintesi Prove Libere 2: ottima Ferrari con Leclerc-Sainz davanti a tutti, poi Hamilton

Si conclude questo giovedì del GP di Monaco caratterizzato da una seconda sessione di prove libere con la Ferrari che è stata la più veloce in pista, siglando addirittura una prima fila nella sessione pomeridiana.

GP Monaco prove libere
Foto: unknown

Dopo l’accensione del secondo semaforo di giornata al GP di Monaco per la seconda sessione di prove libere, il primo a scendere in pista è stato Charles Leclerc, il quale ha avuto problemi al cambio nella prima sessione di libere. In un inizio di sessione molto movimentato, i due sfidanti Verstappen e Hamilton iniziano già a darsi battaglia con un continuo botta e risposta per il giro più veloce. Mentre tutti sono in pista con gomma media, l’unico pilota con gomma dura è un pimpante Carlos Sainz, che si insinua tra Hamilton e Verstappen mettendo quindi la sua Ferrari in 2a posizione.


Leggi anche: F1 | GP Monaco – Leclerc, problema al cambio e confuso team radio: “Che succede?”, “Primo settore fucsia!” [VIDEO]


Dopo la prima mezz’ora, si iniziano a riscontare i tempi con gomma rossa ed il più veloce è Carlos Sainz (1:11,796), il quale si sta dimostrando super veloce con la sua Ferrari nelle strade di Montecarlo. Mentre Latifi quasi rischia di mettere la sua Williams a muro al tornante, si passa da una Ferrari all’altra con Leclerc che si mette a dettare il passo, rifilando 1 decimo al compagno di squadra. Il monegasco continua a girare in ottica qualifica,  mentre tutti gli altri iniziano a fare la simulazione passo gara. La scuderia di Maranello si dimostra velocissima anche sul passo gara con Sainz che è l’unico in pista a scendere sotto l’1.15. A 10 minuti dal termine Mick Schumacher va a muro con la sua Haas in curva 3, causando una bandiera gialla, che poi diventerà rossa, facendo concludere prima del previsto la seconda sessione di prove libere.

Si archivia così il giovedì del GP di Monaco con le Ferrari davanti a tutti nella seconda sessione di prove libere, seguono Hamilton e Verstappen.

Seguici anche su Instagram

Michele Guacci

Studente al 4° anno di liceo scientifico. Appassionato di F1 sin da piccolo.