F1 | GP Monaco – Statistiche e record del GP più glamour dell’anno

Il sesto appuntamento stagionale avrà luogo nel Principato di Monaco, che, eccetto dal 1951 al 1954, ha sempre preso parte al mondiale di Formula 1. Quest’anno assisteremo alla 66ª edizione valida per il Campionato.

Partiamo subito con qualche curiosità: nel weekend di Montecarlo, la conferenza stampa viene anticipata al mercoledì e le FP1 e le FP2 al giovedì. GP Monaco

A Monaco c’è stato l’esordio delle due scuderie più vincenti nella storia della F1: Ferrari (1950) e McLaren (1966).

Al Principato il record del minor numero di auto giunte al traguardo: 4, di cui solo 3 a pieni giri, nel 1996, quando a salire sul gradino più alto del podio fu Olivier Panis su Ligier.

Il tracciato

GP Monaco
Il circuito di Montecarlo. Foto: Formula1.com

Il tracciato non è permanente e si snoda tra le principali strade di Montecarlo. Caratterizzato da 19 curve, di cui 10 a destra e 9 a sinistra, ha un’unica zona DRS, posta sul rettilineo del traguardo.

Il circuito è lungo 3337 m e vengono percorsi 78 giri, per un totale di 260,286 km. Si tratta dell’unica pista in calendario in cui la distanza della gara non supera i 300 km, date le caratteristiche che presenta il tracciato.

Qui è previsto il debutto delle mescole C5, che saranno protagoniste insieme alle C4 e alle C3.

Statistiche e record

Come ben sappiamo, a Montecarlo conta molto il talento del pilota e un minimo errore può far gettare all’aria il proprio lavoro. Ne sa qualcosa Ayrton Senna, recordman assoluto con 6 vittorie e 5 pole, che poteva fare 7 vittorie consecutive (1987-1993), ma nel 1988, da leader incontrastato, nel corso del 66° giro, commise un errore al Portier.

Pole position

Come detto, il record è di Ayrton Senna con 5 pole position. A quota 4 troviamo leggende del calibro di Fangio, Clark, Stewart e Prost, mentre si contano 3 pole per gli altri fenomeni del Circus Moss, Lauda e Michael Schumacher.

Tra i piloti in attività, seguono a quota 2 Kimi Raikkonen, mentre con una pole position Vettel, Hamilton e Ricciardo.

Per quanto riguarda le Scuderie, in testa troviamo la McLaren con 11 pole position. Seguono Ferrari con 10 e Lotus con 9, mentre a quota 7 c’è la Williams. Contiamo 4 pole per Renault, Mercedes e Red Bull.

Vittorie

GP Monaco
Ayrton Senna per le strade del Principato. Dietro di lui, Mansell. Foto: Essentially Sports

Ayrton Senna recordman con 6 vittorie, di cui 5 consecutive (tra il 1989 e il 1993). A seguire, con 5 successi, Graham Hill e Michael Schumacher, a quota 4 Alain Prost. 3 vittorie per Moss, Stewart e Nico Rosberg. GP Monaco

Tra i piloti in attività, 2 successi per Lewis Hamilton e Sebastian Vettel, uno per Kimi Raikkonen.

Nei costruttori ancora dominio McLaren con 15 vittorie, a seguire Ferrari a quota 9 e Lotus a 7. Mercedes conta 4 successi, Williams e Red Bull 3, Renault 2.

Giri veloci

Record di giri veloci per Michael Schumacher, a quota 5. A seguire Fangio, Senna e Prost con 4, Hakkinen e Raikkonen con 3, Vettel e Perez con 2. Soltanto un giro veloce per Alonso, Ricciardo e Hamilton.

Per i costruttori, Ferrari al comando con 17 giri veloci, McLaren a 10, Lotus a 7. Seguono Williams e Red Bull con 4, Mercedes con 2, Sauber e Force India con 1. GP Monaco

Record sul giro

Qualifica: D. Ricciardo (Red Bull) – 2018: 1’10″810

Gara: M. Verstappen (Red Bull) – 2018: 1’14″260 

Distanza in gara: F. Alonso (McLaren) – 2007: 1h 40m 29.329s 

Così nel 2018

Ricciardo GP Monaco
Daniel Ricciardo festeggia la vittoria con un tuffo in piscina, Foto: Sportmediaset

A trionfare l’anno scorso fu Daniel Ricciardo che, nonostante qualche problema al motore, si tenne dietro Sebastian Vettel e Lewis Hamilton. GP Monaco

2ª Pole Position in carriera per Daniel Ricciardo.

7ª Vittoria in carriera per Daniel Ricciardo.

57ª Vittoria per la Red Bull.

58ª Pole Position per la Red Bull.

Seguici su Telegram, Facebook, Instagram, Twitter.

F1 | Anteprima GP Monaco – McLaren: “La qualifica sarà fondamentale, abbiamo le capacità di raccogliere molti punti”

Emanuele Zullo

Sono un ragazzo di 14 anni e la mia passione per lo sport è immensa. Spero di coronare il mio sogno, diventare un giornalista sportivo.