F1 | GP Monaco – Wolff sul pit stop di Bottas: “Sono incredulo, una cosa del genere non capita nemmeno nei miei peggiori incubi” [VIDEO]

Il boss della Mercedes, Toto Wolff, ha raccontato, durante la consueta call post gara ciò che è successo nel pit stop di Bottas. L’austriaco non sa spiegarsi cosa è successo realmente e ha affermato “Una cosa del genere non capita nemmeno negli incubi peggiori!”.

Wolff pit stop Bottas
dettaglio dell’anteriore dx di Bottas – credits: Formula 1

Toto Wolff, durante la conferenza post gara, ha avuto modo di commentare il pit stop disastroso di Bottas.

L’unica nota frizzante in una gara senza colpi di scena (escludendo lo sfortunato ritiro di Leclerc). Al giro 29, a più di un terzo della gara del GP di Monaco in Mercedes perdono la testa: Valtteri Bottas si ferma ai box per un pit stop e non riparte più. Il finlandese, entrato in pit-lane subito dopo il compagno di squadra in Mercedes, arriva alla piazzola e aspetta che avvenga il consueto cambio gomme. Da una gomma soft, a una gomma dura, come tutti. Invece il cambio non c’è: un dado dell’anteriore destra rimane bloccato e lo pneumatico non viene estratto. Per oltre 30 secondi i meccanici della Mercedes provano di tutto per estrarre il dado, ma non c’è niente da fare. Bottas è costretto ad un amaro ritiro, proprio perchè il finlandese, trovandosi al secondo posto, non stava facendo una brutta gara. Anche durante tutto il weekend è sempre stato un passo in avanti rispetto al compagno Hamilton, non al 100%.


Leggi anche

F1 | GP Monaco 2021 – Classifica piloti e team [Round 5/23]


Seduto sulla monoposto al pit stop, ho capito subito che era lento e stavo vedendo nella mia mente Sainz che passava, poi Norris, e quando siamo arrivati a 30 secondi, non ci potevo credere.È ovviamente molto deludente e dobbiamo imparare la lezione in modo che non accada più. È stata una sfortuna sia per me che per la squadra, sarà una priorità per noi migliorare i nostri pit stop in futuro visto che, fino ad ora, non sono stati il nostro punto di forza quest’anno. Ora non dobbiamo puntare il dito e cercare di assegnare le colpe, dobbiamo cercare di crescere come squadra”.

Il commento di Toto durante la conferenza post-gara

Toto, potresti solo chiarire se si è trattato di un errore umano quello che è accaduto con il pit-stop di Bottas? Si è notato come, nel momento in cui siete sotto pressione, spesso commettete errori: è questo il caso? “Non so cosa dire. Ci sono stati moltissimi fattori che hanno contribuito a quel pit-stop fallito miseramente. In questo caso dobbiamo rivedere tutto, a partire dal materiale della nostra pistola. Perchè i meccanici che lavorano per noi sono tutti pronti, soprattutto il ragazzo che ha commesso l’errore è uno dei migliori della nostra scuderia. Quindi le cose vengono tutte insieme, in questo caso la colpa non è mai di un singolo meccanico“.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.