Pubblicato il 12 Settembre, 2020 alle 20:24

F1 | GP Mugello – Capire le qualifiche: il confronto tra Leclerc, Hamilton e Verstappen

Andiamo ad analizzare i giri di Hamilton, Verstappen e Leclerc per comprendere le differenze tra le tre vetture: incredibile lavoro di Leclerc e Verstappen alla Luco, ma ancora tanta fatica nei curvoni del terzo settore. Curiose anche le differenze di traiettorie nelle ultime due sezioni analizzate. Leclerc confronto qualifiche

Le qualifiche di questo pomeriggio sono state estremamente interessanti, sia perchè svolte sulla magica Mugello, sia perchè i distacchi sono stati piuttosto ravvicinati da Leclerc in poi. Hamilton ha conquistato la pole position con soli 59 millesimi di vantaggio su Bottas, mentre Verstappen, ancora una volta, ha confermato la sua 3° posizione alle spalle delle due frecce nere. Leclerc, dal canto suo, è riuscito nell’impresa di piazzare la propria monoposto in P5, ottenendo ancora una volta un risultato che va ben oltre le capacità della propria monoposto. Il gap rispetto alla vetta tuttavia è stato piuttosto importante, circa 1.1 secondi: andiamo ad analizzare le velocità in curva al fine di comprendere le differenze tra Ferrari, Mercedes e Red Bull su questo splendido tracciato.

Hamilton piuttosto male alla Luco: grandi Verstappen e Leclerc in quella sezione

La seconda curva del tracciato è un tratto piuttosto veloce dove è necessaria una vettura agile nei cambi di direzione e con un anteriore molto preciso. Caratteristiche dunque non propriamente tipiche della SF1000, che però in questo tratto riesce addirittura a rifilare 4km/h alla W11 di Hamilton: con tutta probabilità l’inglese non è riuscito ad esprimere il proprio potenziale in questa sezione nel suo giro lanciato, cosa che invece è perfettamente riuscita a Leclerc ma sopratutto Verstappen, che rifila 9 km/h al 6 volte campione del mondo.

Non ce n’è per nessuno alla Scarperia

La Scarperia è una mozzafiato curva a destra, in discesa, posta subito dopo le due Arrabbiate. In questo tratto molto veloce Hamilton riesce a rifilare 8 km/h a Verstappen e 9 km/h a Leclerc, costruendo proprio qui gran parte del proprio vantaggio. 9 km/h di differenza sono un’eternità in F1, ma sorprende comunque il confronto Leclerc – Verstappen: il monegasco riesce quantomeno a difendersi rispetto ad una Red Bull molto più a suo agio in questa tipologia di curve, perdendo soltanto 1 km/h di velocità minima.

Alla Correntaio filosofie diverse: Leclerc più lento ma più interno; traiettorie simili per Hamilton e Verstappen

In questo tratto la SF1000 fatica: la Correntaio è un tornante lunghissimo di media velocità, curva che rappresenta nel migliore dei modi il tallone d’Achille della Ferrari che nel 2020 (ma anche nel 2019) arranca nelle curve prolungate. In questo tratto sono 7 i km/h che Leclerc perde rispetto a Verstappen e ben 10 km/h da Hamilton. C’è però da osservare la differenza di traiettoria: sebbene il monegasco affronti la curva ad una velocità inferiore rispetto a Mercedes e Red Bull, la traiettoria più interna gli ha garantito meno metri in percorrenza. Tuttavia il vantaggio di una linea più stretta non è paragonabile ad un gap di 10km/h: in curve come questa Ferrari deve lavorare duramente in vista delle prossime stagioni. Leclerc confronto qualifiche

Enorme difficoltà per Leclerc e Verstappen alla Bucine che nulla possono contro Hamilton

La Bucine è con tutta probabilità la curva che più ha messo in crisi i rivali di Hamilton. Anche qua Leclerc affronta il tornante con una linea diversa rispetto a Mercedes e Red Bull, preferendo questa volta una traiettoria più esterna rispetto alla stratta di Verstappen e alla via di mezzo di Hamilton. Una linea più esterna dovrebbe garantire maggior velocità a scapito di una maggiore distanza da percorrere, ma invece si concretizza il disastro: Leclerc percorre sì più distanza, ma perde comunque ben 7km/h rispetto ad Hamilton, che rifila anche 6 km/h alla Red Bull di Verstappen. Grande prova di forza anche in questo tratto per la W11.

Seguici anche su Instagram

F1 | GP Mugello Verstappen: “Una buona qualifica rispetto a Monza”


Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"
Disqus Comments Loading...

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.