F1 | GP Mugello, qualifiche – Ferrari, Mekies: “Il quinto posto di Leclerc è il massimo a cui possiamo puntare”

Il Direttore Sportivo della Scuderia Ferrari commenta le qualifiche alla vigilia del millesimo Gran Premio per la squadra di Maranello. Il quinto posto di Leclerc è il massimo a cui il team può attualmente ambire, con Sebastian Vettel che non va oltre la quattordicesima posizione. I distacchi sono tuttavia ridotti, in gara la lotta a ridosso del podio sarà serratissima. qualifiche gp mugello ferrari

qualifiche gp mugello ferrari
Foto Scuderia Ferrari

Laurent Mekies, direttore sportivo del Cavallino, commenta i risultati ottenuti alla vigilia del millesimo Gran Premio in cui prenderà parte la squadra di Maranello. Il quinto posto ottenuto da Charles Leclerc attualmente rappresenta il massimo a cui il team può puntare; dall’altro lato del box, continua la mancanza di fiducia tra la SF1000 e Sebastian Vettel con il campione tedesco che non va oltre la quattordicesima posizione.

I distacchi sono tuttavia ridotti e la lotta alle spalle del podio si presume essere serratissima. La sfida che presenta il Mugello sarà inedita per tutti con l’incognita del numero di soste: una buona strategia di gara sarà fondamentale per farsi trovare nella giusta posizione con l’obiettivo di raccogliere il maggior numero di punti possibili.

Più di tutto, il fine ancor più grande sarà quello di onorare il raggiungimento dei mille Gran Premi nel Campionato mondiale di Formula 1 della Scuderia, rispettando i fasti del passato, riconoscendo i nefasti del presente, auspicando un futuro vincente.

Le parole di Laurent Mekies, Direttore Sportivo qualifiche gp mugello ferrari

“Dopo due weekend molto duri come quelli di Spa e Monza volevamo invertire la tendenza e credo che ci siamo riusciti. Charles ha ottenuto un quinto posto, ritornando almeno il sabato davanti al gruppo di piloti che di solito si danno battaglia in pochi decimi, che rappresenta il massimo cui possiamo attualmente puntare. Per Sebastian il risultato non è stato altrettanto buono ma i distacchi sono stati molto ridotti: cinque millesimi in meno e avrebbe guadagnato due posizioni.”

Domani ci aspetta una gara molto difficile su una pista impegnativa tanto per le vetture che per i piloti ma affascinante e spettacolare. Ci saranno almeno dieci monoposto in lotta per le posizioni immediatamente dopo il podio e dovremo essere perfetti sotto ogni punto di vista: strategia, affidabilità, operazioni in pitlane.”

“L’obiettivo rimane quello di sempre: raccogliere quanti più punti possibile, con la motivazione supplementare di voler onorare al meglio i mille Gran Premi della Scuderia nel Campionato del Mondo di Formula 1.”

 

Seguici sui nostri social (facebook, instagram, twitter)

Seguici anche su Telegram

F1 | GP Mugello – Capire le qualifiche: il confronto tra Leclerc, Hamilton e Verstappen

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.