F1 | GP Mugello, qualifiche Haas – Steiner: “L’accesso al Q2 è attualmente il massimo che possiamo ottenere”

La Haas ottiene un risultato agrodolce al Mugello: Grosjean chiude quindicesimo la propria qualifica, riuscendo nell’obiettivo di passare il Q2. Delude invece Magnussen, fanalino di coda dietro alle due Williams.

Haas Mugello
Credits: Haas F1 Team

 

Le qualifiche del Mugello sono state parzialmente positive per la Haas. Il team principal Guenther Steiner ammette che il Q2 è al momento il massimo risultato che la vettura può ottenere:

«Dopo delle buone prove libere 3 ci aspettavamo qualcosina in più in qualifica. È comunque positivo essere riusciti ad accedere al Q2, al momento è il meglio che possiamo fare. Cerchiamo comunque sempre di fare del nostro meglio. I piloti erano contenti del bilanciamento della macchina, ma non eravamo sufficientemente veloci

Anche Romain Grosjean ha analizzato la sua prestazione in qualifica:

«Il Q2, come avevo detto a Silverstone, è attualmente il nostro possibile obiettivo in qualifica, perciò oggi di positivo c’è che siamo entrati proprio nel Q2. Tuttavia, i tentativi nel Q2 non sono andati molto bene. Non ho avuto la scia nel primo tentativo ed ho pagato questa cosa. Il giro era buono, ma ci mancava semplicemente velocità in rettilineo. Sono sceso in pista ed ho effettuato il mio secondo tentativo. Penso però di aver incontrato una forte folata di vento in curva 1 e ho perso il posteriore della macchina. Questo mi è costato almeno 4 decimi, quindi i giochi erano già finiti in curva 1.»

Kevin Magnussen si è invece detto negativamente sorpreso dal risultato ottenuto: 

«Sono sorpreso di essere dover sono. Non mi sentivo così male, la macchina stava continuando a migliorare durante il weekend. Mentre stavo guidando nel mio ultimo giro lanciato pensavo sarebbe andato meglio, non mi sentivo male nella macchina, le sensazioni non erano così negative, pensavo fosse ok. Ho incontrato una Williams che è uscita di pista e che ha portato dello sporco in pista, questo magari mi è costato un decimo. Sono stato abbastanza sfortunato, ma onestamente mi sono sentito molto bene in auto rispetto a quanto invece è uscito poi fuori dai tempi. È difficile avere delle aspettative alte per la gara di domani. Come sempre, faremo il possibile per cercare di inventare qualcosa in gara.»

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Mugello Verstappen: “Una buona qualifica rispetto a Monza”

Leonardo Trillini

Studente di Scienze della Comunicazione (Comunicazione d'impresa) presso l'università di Macerata e grande appassionato di F1 sin da bambino.