F1 | GP Mugello – Red Bull, Verstappen: “Pista fantastica, non ha eguali nel calendario!”

Dopo un Gran Premio d’Italia molto difficile, la Red Bull arriva al Mugello con voglia di rivalsa. È la prima, storica volta in F1 per il circuito toscano, una delle tante novità di questo particolare calendario 2020. Max Verstappen è carico ed esalta l’unicità del tracciato. 

Red Bull Mugello
Credits: Max Verstappen

Il pilota olandese, della Red Bull elogia le caratteristiche del Mugello:

«Non ho mai corso al Mugello, però recentemente ci ho guidato e posso dire che si tratta di una pista veramente fantastica. Il tracciato è unico, non assomiglia a nessun altro circuito in calendario e non ha eguali, le macchine da Formula 1 saranno piuttosto veloci qui, è il fattore principale da tenere in considerazione. Non sarà facile guidarci, però sono sicuro che sarà molto divertente e non vedo l’ora di scendere in pista».

«La pista sarà dura per le gomme a causa delle curve ad alta velocità e delle alte temperature della pista. Sarà anche una nuova sfida vedere come le vetture di Formula 1 si comporteranno senza preparazione e nessuna conoscenza in questo tracciato. Sarà senza dubbio una prova sia per la squadra che per i piloti. Gli ingegneri hanno già fatto molto lavoro al simulatore. Ci siamo preparati nel miglior modo possibile, però ci sarà ancora molto da mettere a punto, il che è normale vista la pista; il venerdì sarà sicuramente più importante rispetto al solito».

Verstappen esalta l’unicità della sfida che attende lui e la Red Bull al Mugello:

«Tutte le curve sono veloci, specialmente la prima e la seconda. Non avendo esperienza qui dovrò cercare il miglior passo, però mi piacciono le novità ed ogni tanto è bello che le carte vengano mescolate un po’ per tutti. Guidare qui sarà sicuramente molto veloce e divertente in una monoposto di Formula 1 e spero che il nostro weekend possa andare meglio rispetto allo scorso».

Anche Alex Albon non vede l’ora di correre al Mugello con la sua Red Bull:

«Non vedo l’ora di andare al Mugello, penso che sarà una gara speciale. Non ci sono curve lente, penso che sarà incredibile e che sarà anche molto stancante fisicamente. Il circuito è geniale, una volta ho corso qui in Formula Renault nel 2012. Sarà una delle piste più veloci del calendario di quest’anno in termini di velocità pura, per dare un’idea di ciò la marcia più bassa che andremo ad usare sarà la quarta». 

«Sarà una pista esigente dal punto di vista fisico, ci saranno tante forze g nelle varie curve veloci del tracciato. Non sarà facile sorpassare e quindi le qualifiche saranno molto importanti. L’unico punto in cui poter tentare il sorpasso è curva 1, le telecamere dovranno focalizzarsi in questo punto del tracciato». 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Mick Schumacher al Mugello con Alfa Romeo o Haas

 

Leonardo Trillini

Studente di Scienze della Comunicazione (Comunicazione d'impresa) presso l'università di Macerata e grande appassionato di F1 sin da bambino.