F1 | GP Mugello – McLaren: “I team hanno pochi dati su questo circuito, il venerdì sarà fondamentale come non mai”

La McLaren si appresta ad affrontare il circuito del Mugello, consapevole che la giornata del venerdì sarà più importante che mai, visto che tutti i team hanno scarse informazioni sul circuito.

mclaren italia gp toscana mugello f1 sainz norris
credits: mclaren.com

La McLaren attende con ansia il weekend del GP di Toscana, sul circuito del Mugello. Il team inglese si dice consapevole che la giornata del venerdì sarà la più importante dell’anno, visto che tutti i team hanno scarsi dati e informazioni sul circuito. Carlos Sainz ha ancora l’amaro in bocca per il secondo posto di Monza, e vuole continuare a stupire. Lando Norris teme che alcuni piloti potrebbero faticare fisicamente parecchio più del solito sul circuito toscano.

Carlos Sainz

“Che inizio per questa doppietta italiana! Ho ancora la fastidiosa sensazione di non aver vinto, ma dopo un paio di giorni, e dopo aver rivisto il weekend sono ovviamente molto contento della nostra prestazione. Siamo stati l’auto più veloce dietro la Mercedes, per tutto il weekend. E anche dopo la battuta d’arresto della bandiera rossa, siamo riusciti a rimetterci in lizza per la vittoria. Ho spinto col cuore per tutta la gara, e ho dato tutto per prendere Pierre. Ha fatto un gran lavoro, tenendo duro sino alla fine.”

“Ora ci spostiamo al Mugello, dove spero di poter portare il nostro slancio, e fare un altro gran fine settimana. È una pista completamente nuova per me. Le auto di F1 non hanno mai corso qui prima, il che la rende una sfida entusiasmante. Ottenere più dati, confidenza e comprensione possibili già al venerdì sarà fondamentale, se si vuol fare un buon fine settimana”.

Lando Norris

“Il Mugello è un circuito che di solito mi fa pensare alla MotoGP, piuttosto che alla Formula 1. Sono molto entusiasta di avere la possibilità di correre qui in questo fine settimana. Penso che sarà un circuito piuttosto fisico, con curve veloci e lunghe, e molta forza G. Aspettatevi di vedere alcuni piloti appoggiare il collo sul poggiatesta! Spero che questo weekend ci regali qualche emozione in più, soprattutto considerando quanto siamo stati vicini a un doppio podio la scorsa settimana. Abbiamo lavorato duramente al simulatore per prepararci a questo Gran Premio, e cercare di raccogliere dati sul circuito.”

“Qui ci ho già corso in Formula 4, quindi ho una certa esperienza in pista. Correre in una macchina di F1 sarà molto diverso dalla F4, quindi questo tempo al simulatore è stato cruciale per la nostra preparazione. Sono sicuro che sarà una gara interessante, soprattutto considerando le scarse informazioni che i team hanno in pista. Cercheremo di sfruttare al meglio le circostanze, e cercare di raccogliere alcuni punti cruciali nel Campionato Costruttori.”

F1 | Binotto: “Festa Ferrari al Mugello, purtroppo in pista non cambierà molto”

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1