F1 | GP Mugello – Sebastian Vettel: “Positiva la zona punti, sono riuscito a stare relativamente lontano dai guai”

Un solo punto per Sebastian Vettel al termine della gara celebrativa dei Mille Gran Premi disputati dalla Scuderia Ferrari. Nonostante il raggiungimento della zona punti il tedesco non si definisce certamente contento per il risultato, ottenuto soprattutto in virtù dei numerosi ritiri di piloti ben più veloci delle due Rosse. gp mugello vettel

gp mugello vettel
Foto Scuderia Ferrari

Decima posizione per Sebastian Vettel nella gara celebrativa per il raggiungimento dei Mille Gran Premi della Scuderia Ferrari. La caotica gara andata in scena per la prima volta tra le colline del circuito del Mugello ha visto due bandiere rosse e ben tre ripartenze dalla griglia. Soltanto al primo spegnersi dei semafori il pilota del Cavallino è stato vittima di un contatto con Sainz, con lo spagnolo in testacoda che ha causato la rottura dell’ala anteriore della Ferrari numero 5. gp mugello vettel

Dopo il primo giro, la restante parte di gara è stata una “lotta alla sopravvivenza“: con ben otto piloti ritirati, importante è stato tenersi fuori dai guai perché ha permesso di raggiungere la top dieci e conquistare un punto. Per questa circostanza, il campione tedesco non è contento del risultato perchè ottenuto soprattutto in virtù dei tanti ritiri di monoposto ben più veloci delle due Rosse.

Esemplare infatti i complimenti del tedesco a George Russell, undicesimo alla bandiera a scacchi: l’inglese si è dimostrato un duro avversario con la sua Williams per la decima piazza, a cui Vettel augura presto di ottenere un piazzamento in zona punti.

Le parole di Sebastian Vettel gp mugello vettel

La partenza non è stata delle migliori, ma sono entrato in curva 1 stando all’interno per evitare guai. Poi, quando sono arrivato in curva 2, ho visto che la McLaren era finita in testacoda ma non riuscivo a capire da quale parte sarebbe finita. Poi però si è fermata praticamente lì dov’era e a quel punto ero come in trappola e non sono riuscito ad evitarla.”

“Fortunatamente con la Safety Car abbiamo potuto cambiare l’ala senza perdere tempo riaccodandoci al gruppo. Avrei voluto riuscire ad approfittare in maniera migliore delle disavventure altrui ma se non altro sono riuscito a stare relativamente lontano dai guai. L’aspetto positivo è che siamo riusciti a concludere in zona punti, ma è evidente che non possiamo essere contenti di questo risultato.”

 

Seguici sui nostri social (facebook, twitter, instagram)

Seguici anche su Telegram

F1 | Binotto: “Bisogna fare qualcosa, non è scontato uscire da questa situazione”

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.