F1 | GP Olanda, anteprima AlphaTauri, Gasly: “A Zandvoort la qualifica sarà fondamentale”

La scuderia AlphaTauri si prepara a dare battaglia nel Gran Premio d’Olanda, nel quale il sabato avrà un ruolo chiave.

Credit: @AlphaTauriF1 Twitter

La F1 sbarca in Olanda per gareggiare nel circuito di Zandvoort, una pista nuova per tutti i piloti che nasconde insidie dietro ogni curva.  Dopo il rinvio del 2020, causa pandemia, le 14 curve del tracciato sono pronte a regalare emozioni con l’attesa che cresce tra i fan. Gp Olanda AlphaTauri

La scuderia AlphaTauri arriva carica al Gran Premio d’Olanda e con le idee già chiare su quale sarà un punto cruciale del loro weekend: la qualifica. Il circuito presenta rettilinei brevi e la sede stradale stretta con una maggiore difficoltà nei sorpassi, rendendolo simile al circuito di Monaco. In quest’ultimo Pierre Gasly si piazzò al 6° posto invece Yuki Tsunoda terminò 16°, ma per questo GP d’Olanda, il secondo spera di aiutare il compagno di squadra e mettere a segno punti pesanti per il team. Gp Olanda AlphaTauri

La prova del GP d’Olanda per la scuderia di Faenza sarà dura per via della crescita di Alpine e Aston Martin. La prima, infatti, ha sorpassato l’AlphaTauri nella classifica costruttori al 5° posto prima della pausa estiva e la seconda si è avvicinata nelle prestazioni. Manca poco per scoprire cosa è in grado di riservare questa tredicesima tappa del mondiale di F1.

Pierre Gasly

Non aver potuto correre a Spa è stato un vero peccato, per noi e per i fan, avevo un buon feeling con la macchina e si poteva ottenere un bel piazzamento in gara”, ha commentato il francese sullo scorso GP belga. “Per fortuna torniamo subito a correre e porterò tutte le sensazioni positive dello scorso GP e le metterò in pista a Zandvoort. Ho corso su questo tracciato con la Formula Renault 2.0 nel 2012 e da allora il layout della pista è cambiato ma ho avuto modo di allenarmi al simulatore“, ha raccontato Gasly.

Il transalpino ex Red Bull conclude: “Sarà un weekend intenso, credo si possa verificare una replica di Monaco per le peculiarità di questo tracciato, il sabato sarà fondamentale. La pista è vicino al mare e con il vento potrebbe renderla polverosa, un altro fattore da non sottovalutare nel corso del weekend.”

Yuki Tsunoda

Anche il giovane rookie giapponese commenta in breve la gara delle Ardenne: “Ero emozionato nel correre in un circuito prestigioso come Spa, la scarsa visibilità non lo ha permesso e la sicurezza è la cosa più importante. Dalle prove libere abbiamo visto che eravamo competitivi con il gruppo centrale, vogliamo esserlo anche in Olanda“.

Non ho mai corso su questo tracciato e, date le modifiche al layout, sarà così per tutti i piloti“, ha dichiarato il classe 2000. “Dal simulatore è sembrata una pista complicata, con tanto banking e ripida, entrare forte in curva la farà da padrone. Non dovrò commettere errori e fin dalla track walk si può imparare qualcosa in più”, ha concluso il nipponico del team di Faenza.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter