F1 | GP Olanda, anteprima Mercedes – Wolff: “Zandvoort: una pista vecchia scuola. Sarà emozionante vedere chi esce in cima”

Dopo gli eventi del Belgio, la Mercedes vuole andare avanti: Toto Wolff ci presenta l’emozionante sfida del tracciato di Zandvoort. gp olanda anteprima mercedes wolff

gp olanda anteprima mercedes wolff
Foto Mercedes-AMG PETRONAS F1 Team

Il team principal della Mercedes guarda in avanti, dopo il “triste” appuntamento del Belgio. La casa di Stoccarda ha visto ridurre il proprio vantaggio sulla Red Bull di poche lunghezze ed è pronta a riprendere la lotta in una pista che difatti sarà una novità per chiunque. gp olanda anteprima mercedes wolff

La Formula 1 torna a Zandvoort dopo 36 anni di assenza nella terra di uno dei suoi maggiori protagonisti, Max Verstappen. L’iconica curva sopraelevata rappresenterà la maggiore sfida per i piloti e le vetture in un tracciato che sa di passato ma che guarda con entusiasmo al futuro. Toto Wolff ci presenta lo spirito della squadra alla vigilia del weekend del Gran Premio di Olanda.

Le parole di Toto Wolff gp olanda anteprima mercedes wolff

C’è ancora una sensazione di frustrazione per non aver potuto correre in Belgio lo scorso fine settimana. Non abbiamo mai visto una situazione come questa, e le condizioni erano incredibilmente difficili là fuori, quindi non era sicuro correre. Se il tempo avesse dato tregua, penso che saremmo stati in una gara incredibile per tutti gli appassionati che aspettavano sotto la pioggia. Quindi, non è una sensazione soddisfacente lasciare il Belgio con solo una manciata di giri dietro la Safety Car, ma è quello che è. Dobbiamo chiudere quel capitolo e concentrarci rapidamente sulla prossima.”

Abbiamo perso punti in entrambi i campionati lo scorso fine settimana ma, per fortuna, non dobbiamo aspettare molto tempo per avere un’opportunità di estendere il nostro vantaggio, e questa è una prospettiva emozionante. La F1 torna a Zandvoort questo fine settimana per la prima volta dopo diversi decenni. E’ una pista emozionante per i piloti perché è veloce e scorrevole. Sembra una vera e propria pista vecchia scuola, quindi sono sicuro che non vedono l’ora di affrontare questa sfida.”

Come squadra, stiamo assaporando la sfida di affrontare una nuova pista, perché è nuova per tutti e questo significa nuove opportunità per trovare un vantaggio. Così cercheremo di metterci subito all’opera venerdì e affrontare la lotta con i nostri concorrenti. Sarà emozionante vedere chi esce in cima.

Prima ancora che le auto siano uscite dal garage il venerdì per le prove, una quantità enorme di lavoro è già accaduta nel mondo virtuale, per garantire che siamo in un buon posto nel momento in cui le auto entrino in pista. Questo è vero per i circuiti sia familiari sia sconosciuti. L’obiettivo è sempre quello di arrivare con una direzione di set-up in cui siamo fiduciosi e possiamo costruirci, mentre lavoriamo attraverso i nostri piani di simulazione di corsa, piuttosto che dover apportare cambiamenti significativi durante le prove libere.”

Il tracciato di Zandvoort si distingue come uno dei circuiti più insoliti del calendario 2021 di F1, con un’atmosfera vecchia e veloce. C’è un vero e proprio mix di curve, che metterà alla prova molti aspetti delle prestazioni della vettura e fornirà ai piloti un circuito impegnativo da padroneggiare! È anche una pista ondulata, che sale e cade tra le dune di sabbia, con un’atmosfera da montagne russe simile a Portimão.”

Uno degli elementi più sorprendenti di Zandvoort è il velocissimo e ripidamente inclinato tratto composto da curva 13 e curva 14. I 18 gradi di inclinazione aggiungeranno un carico significativo agli pneumatici attraverso questa sezione, che avrà un impatto sulla durata e la vita delle mescole. Dal punto di vista climatico, il clima a Zandvoort può essere abbastanza impegnativo e mutevole, il che potrebbe innescare alcuni potenziali problemi agli pneumatici, come la graining o blistering. Ma vista la curva finale sopraelevata, le curve ad alta velocità e le ondulazioni, non sorprende che la Pirelli abbia scelto le gomme più dure della sua gamma.”

 

Seguici sui nostri social (Facebook, Twitter, Instagram)

Seguici anche su Telegram

F1 | Rumors Mercato – Valzer dei piloti: dentro De Vries e Albon, addio Giovinazzi?

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.