F1 | GP Olanda – Bottas e il quasi “furto” a Hamilton: “It’s James… Per favore, abortisci il giro veloce…” [ VIDEO TEAM RADIO ]

Bottas ed il rischio di rubare il giro veloce a Hamilton: ecco il curioso scambio di team radio negli ultimi giri del GP d’Olanda.

Ultimi giri del Gran Premio d’Olanda. Max Verstappen corre verso la bandiera a scacci, verso la testa del mondiale. Qualche metro più indietro avviene invece un fatto curioso in casa Mercedes. olanda team radio bottas

Il muretto del team di Brackley richiama Bottas ai box durante la tornata numero 68. Montati i freschi pneumatici soft, il finlandese inizia a spingere, illuminando i primi parziali di viola, rischiando di sottrarre il punto addizionale al compagno Hamilton, sino a quel momento detentore della tornata più rapida in gara.

Dal muretto interviene prontamente il team: “Non stiamo cercando di segnare il giro veloce”, comunicano al finnico. “Perché no?”, risponde il 32enne di Nastola.

A tale comunicazione, dopo una rapida informazione su Ricciardo, l’ingegnere di pista continua: “Lewis farà un pit-stop ‘gratis’ alla fine”. Bottas chiede ancora: “E allora perché ci siamo fermati?; “Per precauzione, avevi vibrazioni”, rispondono dall’altra parte.

In questo momento il #77 della scuderia anglo-tedesca sembra spingere, i primi due settori sono record.

Il pilota finlandese aveva, infatti, selezionato la mappatura più potente in gara (manettino in posizione 5) in modo da abbassare sensibilmente i tempi sul giro. Qui decide di intervenire James Vowles, Chief Strategist del team. Il ritornello è di quelli già conosciuti: Valtteri, it’s James… Per favore, abortisci il tentativo di giro veloce prima della fine della tornata”.

A tale messaggio, Bottas alza prontamente il piede e, di conseguenza, il tempo sul giro, mettendo a segno un rilievo cronometrico battuto agevolmente da Hamilton nei giri successivi. Il team radio di Valtteri si riapre, scherzando: “Sì, stavo solo giocando un po’“. “Lo so, ed è un gran giro, va bene così… Grazie”, conclude Vowles dal muretto box.

Alzando il piede, Bottas ha perso circa un secondo all’ultima curva, permettendo al compagno di box di portare a casa il giro veloce. Giro veloce segnato da Hamilton dopo il pit-stop nel 70° giro, sosta non conseguente al tempo di Bottas, ma già programmata precedentemente. Furto scampato e discussione evitata in casa Mercedes, con Lewis Hamilton che è riuscito a portare a casa il punto addizionale.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.