F1 | GP Olanda – post gara Alfa Romeo, Giovinazzi: “La foratura ci ha tolto la possibilità dei punti”

Il weekend del GP Olanda è giunto al termine e per l’Alfa Romeo è stata una domenica molto complicata, conclusa fuori dalla zona punti ancora una volta.

Fonte: twitter.com/alfaromeoracing

Si è conclusa la gara del GP Olanda e per l’Alfa Romeo è stata una domenica deludente terminata fuori dalla Top 10. Alla partenza Antonio Giovinazzi ha perso 3 posizioni rispetto al 7° posto del sabato, trovandosi al 10° posto al termine del primo giro. Dopo il primo pit stop la sfortuna bussa alla porta del pilota italiano che è stato costretto a rientrare per via di una foratura, compromettendo la gara. Robert Kubica, subentrato al posto di Kimi Raikkonen ha cercato di massimizzare il risultato della sua C41 terminando in P15, proprio alle spalle del compagno. Il polacco è stato protagonista di alcune battaglie con Latifi e Vettel nel corso della prima parte di gara.

Dopo una sabato eccezionale, il pilota di Martina Franca sperava di tornare nella zona punti, che non vede dal GP di Monaco, ma la foratura riscontrata dal team lo ha costretto al rientro, perdendo la possibilità di guadagnare qualche punto. Date le ultime prestazioni della Williams, l’occasione era ghiotta ma all’interno del box sperano di avere altre chance per accorciare sui rivali.

Le parole di Antonio Giovinazzi subito nel post-gara

“La partenza non è stata male, ma il contatto con Fernando mi ha fatto perdere qualche posizione”, ha esordito l’italiano. “Eravamo in zona punti ma la foratura ha compresso tutto il lavoro”, dice deluso il pilota pugliese. “Eravamo in controllo della situazione, i punti erano alla portata ma la sfortuna sembra non lasciarci in pace. Ora c’è Monza, la mia pista di casa e voglio regalare a tutti i tifosi un bello spettacolo, sperando di lottare per i punti anche lì”.

Robert Kubica commenta il suo GP Olanda

“Sono abbastanza soddisfatto del lavoro che ho svolto anche se non è stato facile correre su un tracciato così difficile.” L’ultimo GP corso dal pilota polacco risale ad Abu Dhabi 2019, la gara di Zandvoort lo ha messo a dura prova dal punto di vista fisico: “Ci si aspettavano bandiere gialle e Safety Car ma niente di ciò è accaduto ma comunque mi sono divertito in gara. Ho avuto una bella lotta con Vettel e ho passato Latifi all’ultimo giro. Se il team dovesse richiamarmi risponderò presente”, conclude il 36enne di Cracovia.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter