F1 | GP Olanda – Prove libere, Leclerc: “Non credo che ci saranno molti sorpassi. Il passo gara non è buono come il nostro giro secco”

Ottime prove libere per Charles Leclerc che nel venerdì del GP d’Olanda ha portato la sua SF21 in prima posizione nelle FP2.

Charles Leclerc - Scuderia Ferrari - GP Olanda
Foto: Scuderia Ferrari Twitter

Giornata positiva per Charles Leclerc e la Ferrari nelle prove libere del GP d’Olanda. La Ferrari ha concluso con una doppietta nella FP2, a conquistare la prima posizione è stato Leclerc grazie ad un 1:10.902. A seguire il monegasco ci sono Sainz e Esteban Ocon. Entrambe le sessioni di prove sono state caratterizzate dalla presenza delle bandiere rosse. Nelle FP1 la monoposto di Sebastian Vettel ha avuto un principio d’incendio mentre nelle FP2 Hamilton ha avuto un problema al motore e Mazepin è finito nella ghiaia. Il tempo complessivo in pista non è stato quindi moltissimo ma la Ferrari è riuscita sia a fare simulazione qualifica sia simulazione gara. La prima, come dimostrano i tempi di sessione, è stata positiva nonostante manchino all’appello i tempi dei top team. Per quanto riguarda la simulazione gara Leclerc crede che possa essere migliore. La SF21 ha avuto un passo simile all’Alpine, 1.16:0 si media e 1.15:9 su morbida. Più efficaci, come d’aspettativa, Red Bull e Mercedes.


Leggi anche: F1 | GP Olanda – Sintesi PL2: 1-2 Ferrari. Verstappen devastante sul passo gara, problemi per Hamilton


Charles Leclerc:

Credo che ci sia ancora del margine per migliorare, ma per il momento siamo soddisfatti. Ovviamente non dobbiamo illuderci perché è solamente venerdì e ho la sensazione che i nostri avversari abbiano ancora del potenziale da tirare fuori. Oggi qui in pista a Zandvoort mi sono proprio divertito: le sopraelevate trasmettono delle sensazioni molto particolari la prima volta che ci passi spingendo ma nel complesso tutta la pista è piacevole da guidare. Per quanto riguarda la gara, non credo che ci saranno molti sorpassi e quindi sarà molto importante assicurarsi una buona posizione sulla griglia di partenza. Il passo gara non è buono come il nostro giro secco ed è su questo che ci dovremo concentrare di più.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

mm

Giada Di Somma

Appassionata di motori da sempre. Studio comunicazione a Roma e spero di poter rendere la mia passione un lavoro.