F1 | GP Portogallo 2021 – Possibili strategie Pirelli e gomme disponibili per la gara

Dopo le accese qualifiche del sabato, andiamo ad osservare insieme le possibili strategie di Pirelli ed i set di pneumatici disponibili per la gara 2021 in Portogallo.

 

Portogallo 2021 strategie Pirelli
Credits: @redbullracing

Stando alle rilevazioni compiute da Pirelli, è altamente probabile che il GP del Portogallo da 66 giri sarà incentrato tutto sulla singola sosta. I fattori chiave sono due per spiegare questa tesi. Il tempo perso nella pit lane qui è troppo alto per far funzionare un doppio stop e in secondo luogo l’usura e degrado gomme non sono risultati particolarmente preoccupanti. Portogallo 2021 strategie Pirelli

Poiché il circuito di Portimao è ragionevolmente ampio e offre molte opportunità di sorpasso, la nomina fatta di pneumatici dovrebbe consentire ai piloti di spingere al massimo e offrire una gara molto vivace. La bassa usura e il degrado dovrebbero anche creare una finestra di pit stop piuttosto ampia. Questo significa che i team saranno in grado di adattare le loro strategie per sfruttare al meglio l’evoluzione della pista e della gara.

Credits: @pirellisport

Riflettori puntati su:

Valtteri Bottas ha conquistato la pole davanti al compagno di squadra della Mercedes Lewis Hamilton, con la Red Bull terza e quarta.

Durante la sessione Q2, che determina quali gomme di partenza utilizzeranno i primi 10 in griglia, la maggior parte dei piloti si è principalmente orientata sulla mescola media, con solo sei piloti che hanno iniziato la sessione con mescola soft. AL via del GP del Portogallo saranno in cinque a partire su gomma media: i due Mercedes, entrambe le Red Bull e la Ferrari di Charles Leclerc.
Le raffiche di vento viste ieri sono persistete oggi influenzando le sessioni di qualifica e rallentando i piloti verso la fine dell’ora. Anche le condizioni meteo del sabato sono state simili a quelle di venerdì, 19°C per l’aria e 34°C in pista sull’asfalto.

Credits: @pirellisport

Mario Isola, Responsabile F1 e Car Racing:

“Come l’anno scorso, la Mercedes ha scelto la media nel Q3, ma quest’anno non sono stati in grado di migliorare il loro primo run utilizzando la morbida, sottolineando i possibili diversi approcci che vedremo domani. Una strategia one-stop è molto probabile ma è probabile che le squadre abbiano diverse opzioni per quanto riguarda i tempi della sosta. Domani i primi 10 si dividono 50-50 su quali pneumatici inizieranno la gara. Quelli che partiranno sulle gomme medie avranno maggiore flessibilità tattica, ma non si devono dare per vinti quelli i piloti sulle soft al via. Le qualifiche dimostrano che tutte e tre le mescole probabilmente saranno destinate a mettersi in mostra; essendo tutte una valida opzione anche per lo stint finale, a seconda piani di gestione individuali “.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Portogallo 2021 – Velocità Massime Qualifiche: Margini ridotti a Portimao

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.