F1 | GP Portogallo – Alfa Romeo molto vicina alla zona punti

Alfa Romeo non riesce a raccogliere punti in Portogallo, con Raikkonen che termina la corsa all’undicesimo posto. Quindicesimo Giovinazzi, che ha corso la gara senza poter utilizzare la radio. GP Portogallo Alfa Romeo

GP Portogallo Alfa Romeo
Foto: Alfa Romeo Racing

Un weekend dal sapore amaro per la scuderia svizzera. GP Portogallo Alfa Romeo
Raikkonen finisce una gara brillante in undicesima posizione, appena fuori dalla zona punti. Impressionante il suo primo giro, in cui riesce a passare dal sedicesimo posto (in griglia) al sesto.
Giovinazzi conclude quindicesimo: il pilota italiano ha avuto un problema alla radio per tutta la durata del Gran Premio.

Il team è convinto di poter migliorare nei prossimi GP e di poter lottare costantemente per la zona punti.

Fr̩d̩ric Vasseur РTeam Principal

“Finire appena fuori dai punti è ovviamente frustrante, soprattutto dopo aver fatto quasi tutta la gara in top-10. Abbiamo deciso di diversificare le strategie delle due monoposto per massimizzare le nostre possibilità e ha quasi funzionato. Kimi ha fatto dei primi giri incredibili e vederlo superare una Ferrari e lottare con le Red Bull è segno dei progressi che abbiamo fatto da inizio stagione. Sfortunatamente non è stato sufficiente per ottenere dei punti, ma siamo fiduciosi per le ultime gare: se continueremo così e miglioreremo il nostro pacchetto, possiamo essere costantemente in lotta per i punti”.

Kimi Räikkönen #7 – P11

“Nei primi due giri siamo stati molto bravi, mi sono messo in una buona posizione e sono riuscito a passare molte vetture, ma alla fine non è stato sufficiente per raggiungere i punti. Abbiamo fatto quello che potevamo, sfortunatamente non potevo fare nulla per tenere Vettel dietro alla fine. Il passo gara non era male, ma partendo così indietro non è facile guadagnare posizioni. La macchina sembrava buona, ma ci manca ancora qualcosa per finire nei punti al momento. Speriamo di poter migliorare nel prossimo weekend”.

Antonio Giovinazzi #99 – P15

“Mi è sembrata una gara lunghissima, resa ancora più difficile dalla radio non funzionante dopo il primo giro. Non ho avuto comunicazione con il team e alla fine si trattava di arrivare alla bandiera a scacchi, cosa che ci è riuscita. Il vento non ha reso le cose semplici, le raffiche hanno reso la macchina imprevedibile da una curva all’altra ed è stato difficile trovare un buon passo. Speriamo di riuscire ad avere un weekend migliore a Imola, credo abbiamo il potenziale e la pista dovrebbe essere un po’ più favorevole alla nostra monoposto”.

Seguici sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

F1 | Ferrari contro Red Bull: “Il congelamento delle Power Unit non è una priorità”