F1 | GP Portogallo – Analisi Passo Gara FP2: Verstappen e le Mercedes vicine, bene Sainz

Dopo le Libere 2 del GP del Portogallo F1, Hamilton è davanti, ma deve guardarsi di nuovo dal passo gara di Verstappen: L’analisi delle simulazioni

f1 portogallo passo gara

Le Prove Libere 2 di Portimao sono state molto tranquille, a differenza di quelle di Imola, con i team che hanno potuto completare il loro lavoro senza interruzioni.

Dopo la consueta simulazione di qualifica, effettuata sia sulle Medie C2 che sulla Soft C2, si è svolata la consueta simulazione di passo gara.

Da notare sul fronte delle gomme che salvo Schumacher nessuna ha impiegato la Hard C1, spesso utilizzata nella mattinata, svolgendo le simulazioni unicamente su Soft e Medie.

f1 portogallo passo gara

Prendendo le simulazioni come sempre con le pinze, visti i diversi carichi di carburante, notiamo come Mercedes abbia simulato due stint, prima su Soft e poi su Medie, mentre Red Bull si è concentrata solo sulla mescola gialla.

Lo stesso approccio della Stella a tre punte è stato seguito in modi diversi da McLaren e Ferrari, mentre Alpine ha seguito un lavoro separato con Alonso e Ocon, e in Aston Martin si prepara uno stint su medie seguito da uno su soft, segno forse che non si pensa a passare il taglio del Q3.

D’altra parte anche Alpha Tauri ha di fatto svolto un lavoro differenziato con Gasly e Tsunoda, il pilota francese ha testato le Soft e il n°22 la Medie. La scuderia di Faenza ha mostrato sprazzi di passo decisamente eccellenti, ma finora non è stata in grado per molti episodi di concretizzare in una prestazione che potrebbe rivaleggiare McLaren e Ferrari.

Sulle Soft primeggia Hamilton, Sainz davanti nel quartetto McLaren/Ferrari

Le Mercedes nemmeno a dirlo sono oltre un secondo più veloci del centro gruppo, ma Sainz ha mostrato un passo ottimo, anche se in uno stint di 5 giri contro i 9 di Leclerc, che resta comunque davanti al duo McLaren. Ottima la prestazione di Stroll, che però potrebbe avere meno carburante di McLaren e Ferrari. Gasly sembra invece più attardato, forse sempre per via del carico di carburante, e resta sui livelli di Ocon.

Sulle medie Bottas e Verstappen appaiati

Sulle Medie Hamilton svolge uno stint di 10 giri, in cui trova traffico e fatica in generale, probabilmente per il carico di carburante rispetto a Bottas, che mostra come la Mercedes W12 sui saliscendi di Portimao potrebbe essere un avversario molto tosto per Verstappen, che ha una media leggermente migliore, ma giro migliore e mediana inferiore.

Nel confronto tra McLaren e Ferrari dobbiamo considerare solo Sainz per la Rossa, infatti Leclerc ha svolto solo due giri sulle medie, mentre Sainz ha svolto uno stint della stessa durata di quello di Ricciardo, con tempi migliori di un decimo. Resta sempre il dubbio sui carichi di carburante, ma sembra che di nuovo i due team siano allineati.

f1 portogallo passo gara

In vista della gara f1 portogallo passo

Hamilton vs Verstappen, round 3 di 23? La Red Bull ha presentato un’impressionante quantità di aggiornamenti tecnici, ma non sembrano aver spostato troppo l’ago della bilancia finora. Certamente sembra che Red Bull abbia mantenuto il leggero vantaggio sul passo gara visto in Bahrain e a Imola, ma non sufficiente necessariamente a battere Hamilton e la Mercedes, specie se saranno disposti a rischiare sulle strategie.

Dietro sembra che rivedremo il duello McLaren-Ferrari, con la Rossa che specialmente con Sainz ha mostrato un passo interessante. Vedremo se sono stati risolti i problemi di consumo gomme caratteristici della SF1000 e anche della SF21, mentre sarà interessante anche vedere se di nuovo il muretto Ferrari e quello McLaren si copieranno a vicenda come nelle prime due gare.

Aston, Alpine e sopratutto Alpha Tauri potrebbero rientrare nella lotta per il quinto posto, i primi 2 con un ruolo da comprimario, mentre la squadra di Faenza potrebbe assumere un ruolo da protagonista.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Portogallo – Prove Libere difficili per la McLaren. Norris: “Tanto lavoro da fare in vista di domani”

Francesco Ghiloni

Studente universitario di Chimica e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.