F1 | GP Portogallo, anteprima McLaren – Seidl: “Porteremo altri aggiornamenti alla vettura”

Il team principal annuncia ulteriori novità alla MCL35 in Portogallo. A Woking sono infatti decisi a dare la caccia al terzo posto nella classifica costruttori. GP Portogallo McLaren Seidl.

GP Portogallo McLaren Seidl
Credit: twitter McLaren

In questa anomala stagione 2020, la Formula 1 giunge su un ulteriore circuito dove in precedenza non aveva mai fatto tappa: trattasi dell’Autodromo dell’Algarve di Portimao per il GP del Portogallo. La pista, lunga 4,6 chilometri, è spettacolare e per caratteristiche si avvicina al Mugello: un mix di curve lente e veloci e continui saliscendi. GP Portogallo McLaren Seidl.

Portimao ospiterà la 26esima edizione del GP del Portogallo. Delle 25 edizioni finora disputate, 16 hanno fatto parte del campionato del mondo di Formula 1. Le ultime 13 edizioni si sono corse all’Estoril, che ha ospitato ininterrottamente la categoria regina dal 1984 al 1996, stagione dell’ultima gara nel paese iberico.

Il Portogallo rievoca dolci ricordi in casa McLaren. La scuderia di Woking si è infatti aggiudicata la gara per tre volte, tutte con Alain Prost al volante, nel 1984, 1987 e 1988.

Nel 1984, prima corsa disputata all’Estoril ed ultima della stagione, fu addirittura doppietta con il “Professore” davanti a Niki Lauda. Ma per Prost fu una vittoria amara, perchè, grazie a quel secondo posto, l’austriaco conquistò il suo terzo mondiale con mezzo punto di vantaggio proprio sul compagno di squadra.

Facendo un salto in avanti di 36 anni e tornando ai giorni nostri, la McLaren ha come obiettivo quello di conquistare il terzo posto nella classifica costruttori. Il team si trova attualmente in quarta posizione con 116 punti, staccato di sole quattro lunghezze dalla Racing Point, ma deve guardarsi alle sue spalle dalla rimontante Renault, quinta a quota 114, apparsa nelle ultime gare più competitiva sia della McLaren che della vettura di Silverstone.

Ma a Woking stanno continuando a lavorare duramente per raggiungere l’obiettivo. C’è soprattutto grande voglia di migliorare il risultato dell’ultima gara del Nurburgring, in cui Lando Norris, in piena lotta per il podio, è stato costretto al ritiro per un problema alla power unit. Carlos Sainz è comunque riuscito a tagliare il traguardo in una buona quinta posizione, anche se non pienamente soddisfatto della prestazione della vettura.

Il team principal, Andreas Seidl, ha infatti annunciato che alla MCL35 saranno apportati ulteriori aggiornamenti che verranno provati nella giornata di venerdì, dopo che in Russia è stato portato il nuovo muso stretto di ispirazione Mercedes.

Carlos Sainz GP Portogallo McLaren Seidl.

“L’ultima volta in Germania non è stato il nostro miglior weekend nonostante abbia ottenuto un buon risultato con la quinta posizione. Abbiamo lavorato duramente in questi giorni con tutti i dati raccolti in gara. Speriamo di poter risolvere i problemi che abbiamo dovuto affrontare, arrivando in Portogallo. Portimão è sicuramente un’incognita per me, come lo è per molti dei piloti e per la F1. Mi piace la sfida e sto cercando di mettermi al passo fin dall’inizio del weekend. I nostri rivali si stanno esibendo in pista e noi vogliamo ancora essere nella battaglia per arrivare più in alto in campionato. Mancano sei gare e continueremo a spingere fino all’ultima”.

Lando Norris

“Il Nürburgring è stata la prima volta in questa stagione in cui non siamo riusciti a portare la macchina al traguardo, cosa che mi ha un po’ distrutto. Ho dato il massimo, ma semplicemente non era previsto e ci siamo persi una buona fetta di punti. Siamo ancora in lotta e abbiamo qualcosa da inseguire. Dobbiamo solo concentrarci su noi stessi e prendere ogni gara come viene”.

“È davvero fantastico poter correre su piste come Portimão che sono completamente nuove per la F1 durante questa stagione insolita. Il circuito è probabilmente nuovo per molti ragazzi, con alcuni di loro che hanno esperienza lì a livello junior. In realtà ho avuto modo di fare un test di due giorni lì su una MP4-26 del 2011 nel 2017, che era un po’ diverso dai soliti test di pochi giri a Silverstone. Non sono sicuro che mi darà un po’ di vantaggio sui piloti che sono nuovi in pista, ma dovremo aspettare e vedere. Proviamo a ottenere dei buoni punti questo fine settimana!”.

Andreas Seidl, Team Principal

“Mentre ci prepariamo per il Portogallo, il nostro obiettivo sin dalla Germania è stato quello di analizzare e comprendere i dati raccolti al Nürburgring in modo da arrivare alle giuste conclusioni e trovare il modo migliore per progredire. Sulla base di tale analisi continueremo a utilizzare il nostro nuovo concetto aerodinamico del muso, combinato con una nota configurazione competitiva dell’auto. Continueremo a portare nuovi aggiornamenti all’auto da testare venerdì ed anche ad esplorare e quantificare ulteriormente il nostro nuovo concetto aerodinamico”.

“È fantastico essere diretti in Portogallo e su una nuova pista in questa stagione, soprattutto con le circostanze che quest’anno ha portato. Questa sarà la prima volta che la Formula 1 correrà sul circuito di Portimão, che è stato utilizzato solo per i test invernali durante la stagione 2008-2009. Simile al Mugello, il circuito di Portimão è un’incognita, con limitati dati storici sulla pista. Quindi stiamo cercando di capire come si comportano le attuali vetture di F1 attraverso la simulazione. Sono sicuro che sarà un buon test per tutti i team e i piloti comprendere appieno la pista e prepararsi al meglio per le qualifiche e la gara”.

 

F1 | GP Portogallo – Anteprima Williams, Russell: “Sarà una sfida per tutti i team”

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari