F1 | GP Portogallo – Bottas: “Non ho potuto reagire, devo capire perché”

Gran Premio di Portogallo sottotono per Valtteri Bottas che dopo aver comandato la gara per alcuni giri ha ceduto il passo ad un Hamilton devastante.

Bottas GP Portogallo
Foto: Mercedes AMG F1 via Twitter

Gara deludente per Valtteri Bottas che nulla ha potuto contro lo strapotere del suo compagno di squadra Lewis Hamilton. Bottas GP Portogallo

Bottas ha duellato con Verstappen nel primo giro e ha passato anche Hamilton in difficoltà più di lui con le gomme. Dopo pochi giri Valtteri ha ripassato anche Sainz guadagnando la vetta della gara.

Tuttavia i suoi sogni di gloria si sono spezzati poco dopo avendo subito l’attacco da Hamilton che ha poi concluso la gara con ben 25 secondi di vantaggio su Bottas.

Al termine della gara era visibilmente scontento della sua prestazione.

Il finlandese ha cominciato parlando dei primi giri, molto positivi per lui: “Il primo giro è stato piuttosto buono. C’era della pioggerellina che ha reso la situazione più insidiosa. I piloti con le soft avevano un vantaggio all’inizio poi però sono andato abbastanza bene. Dopo quei primi giri non avevo passo e non so perché”. 

Successivamente il #77 spiega di non esser riuscito a reagire all’attacco di Hamilton: “Ho cercato di difendermi però lui aveva un altro passo in quel momento e non so bene perché. Non sono proprio riuscito a reagire, dobbiamo capire perché avevo questo passo e non riuscivo ad andare più veloce


Infine un commento sulla strategia da lui richiesta ma non scelta dal muretto Mercedes: “Speravo di andare un po’ più lungo nel primo stint per montare le soft, però non penso avrebbe fatto la differenza”. 

Il distacco dal leader del mondiale Lewis Hamilton passa da 69 a 77 punti di svantaggio, 17 invece i punti in più rispetto al terzo classificato Verstappen.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Qualifiche GP Portogallo – Grande Pole di Hamilton, secondo Bottas. Super Leclerc 4°

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.