F1 | GP Portogallo, prove libere McLaren – James Key: “Condizioni di grip difficili, c’è stato molto da imparare”

Lando Norris e Carlos Sainz concludono la prima giornata sul tracciato di Portimao nella zona alta della classifica con la consapevolezza che i tempi del venerdì sono stati influenzati da innumerevoli fattori esterni. La McLaren tuttavia ha mostrato subito feeling con il layout portoghese e, per essere solo venerdì, i piloti sono soddisfatti. Vediamo insieme le loro considerazioni.prove libere mclaren portogallo

prove libere mclaren portogallo
Foto McLaren F1

La prima giornata di prove libere sul circuito di Portimao si conclude all’insegna dell’apprendimento per tutte le squadre del Circus. Per la prima volta nella sua storia, l’Autodromo di Algarve difatti ospita la classe regina del motorsport: molti sono stati quindi i piloti i quali hanno dovuto dapprima prendere bene le misure del tracciato. prove libere mclaren portogallo

Inoltre, non pochi sono stati i fattori esterni i quali hanno influenzato la classifica finale: innanzitutto, le temperature e il poco grip garantito dall’asfalto hanno messo a dura prova tecnici e piloti nel trovare la giusta stabilità alle vetture. Ad aggravare ulteriormente le condizioni, l’innalzamento del vento durante la seconda sessione e una serie di bandiere rosse (prima, per il problema tecnico di Gasly; poi, per l’incidente tra Stroll e Verstappen).

In tutto questo contesto, la McLaren si è ben sposata con il circuito portoghese con Lando Norris e Carlos Sainz che hanno concluso la giornata nella zona alta della classifica. All’interno del box c’è consapevolezza che tutti i team avranno modo di incrementare il ritmo nella giornata del sabato e che spetterà loro molto lavoro da fare sia per valutare l’efficacia dei test effettuati in prova sia per trovare il perfetto bilanciamento della monoposto.

Lando Norris prove libere mclaren portogallo

L‘asfalto e le temperature qui rendono abbastanza complicato mettere tutto nella finestra giusta, il che rende anche il bilanciamento della macchina piuttosto complicato. È stato molto difficile mettere insieme un giro, a causa delle sessioni interrotte con le bandiere rosse e del traffico in un circuito così corto. Questi fattori, in combinazione, hanno reso una giornata molto difficile per raggiungere un buon bilanciamento.”

Siamo finiti in una buona posizione, ma penso che siamo molto lontani da quello che è ii ritmo effettivo. Quindi, abbiamo molto lavoro da fare stasera per vedere come possiamo migliorare per domani.”

Carlos Sainz

Penso che sia stato un venerdì impegnativo là fuori, per tutti. Una pista con un grip molto basso e il vento che si è alzato nel pomeriggio ha reso le cose ancora più difficili. Siamo riusciti a terminare la sessione abbastanza in alto in classifica senza runs particolarmente puliti o giri puliti.”

“Ciò significa che tutti hanno un ampio margine di miglioramento fino a sabato. Dobbiamo ancora migliorare la macchina durante la notte e assicurarci di averla nella finestra giusta per domani.”


James Key, Direttore Tecnico

È bello venire su un altro nuovo circuito. Portimão è una pista fantastica e una vera sfida tecnica con le variazioni del tipo di curva e dell’altezza, quindi oggi c’è stato molto da imparare. Siamo riusciti a fare i compiti, compresi i giri che abbiamo fatto per il test delle gomme Pirelli, che ha aggiunto dei giri utili per tutti.”

Oggi avevamo alcune cose da testare sulla vettura e dovremo analizzare i dati da questi questa sera, ma le prime indicazioni sono positive. La macchina è sembrata abbastanza stabile e ben messa a punto sin dall’inizio, nonostante le difficili condizioni di grip, merito del lavoro svolto dalla squadra gara qui e dai vari gruppi in fabbrica. C’è ancora del lavoro da fare durante la notte e domani mattina, ma nel complesso è stata una giornata produttiva e utile.”

 

Seguici sui nostri social (Facebook, Instagram, Twitter)

Seguici anche su Telegram

F1 | UFFICIALE – Magnussen e Grosjean lasciano Haas: “Capitolo finito e libro chiuso”

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.