F1 | GP Portogallo, qualifiche Alfa Romeo – Giovinazzi: “Contento della P12, ritrovato il ritmo mostrato in Bahrain”

Contento Antonio Giovinazzi per la dodicesima posizione, Kimi Raikkonen pasticcia e non va oltre la quindicesima piazza. Tuttavia, in Alfa Romeo sono soddisfatti per aver ritrovato la velocità già mostrata in Bahrain e smarrita inspiegabilmente ad Imola. qualifiche portogallo alfa romeo

qualifiche portogallo alfa romeo
Foto Alfa Romeo Racing ORLEN

L’Alfa Romeo ritrova velocità. Antonio Giovinazzi è contento della dodicesima posizione ottenuta al termine delle qualifiche di Portimao: ciò mostra un ritrovato ritmo, mostrato in Bahrain e smarrito ad Imola. La lotta per un posto in Q3 – perso soltanto per poco più di un decimo – dà fiducia per il lavoro svolto dalla squadra. Serve adesso allontanare la sfortuna e un lavoro migliore da parte del muretto con la strategia. qualifiche portogallo alfa romeo

Un po’ di pasticcio invece per Kimi Raikkonen: il campione finlandese non è riuscito a mettere insieme un buon giro, con errore sparsi in varie curve del tracciato. La quindicesima posizione ottenuta non può che essere deludente, soprattutto quando si sta lottando per accedere al Q3. Inoltre, ha subito un distacco dal compagno di box di ben sei decimi.

L’obiettivo in gara saranno i punti: la scelta libera della gomma per la partenza potrà rappresentare un vantaggio per entrambi i piloti.

Antonio Giovinazzi, P12 qualifiche portogallo alfa romeo

Sono contento della dodicesima posizione, soprattutto perché dimostra quanto stiamo progredendo: eravamo molto vicini a un posto in Q3, ma almeno possiamo scegliere la nostra strategia ottimale domani. La macchina è andata molto meglio oggi rispetto a ieri, anche se le condizioni erano ancora molto difficili.”

Sembra che abbiamo recuperato il ritmo che abbiamo mostrato in Bahrain dopo un po’ di sfortuna nelle qualifiche a Imola, ma ora dobbiamo rendere più importante domenica. Abbiamo bisogno della giusta strategia, di una buona partenza e di una buona gara: ieri il nostro ritmo sembrava buono, quindi possiamo divertirci. Non vedo l’ora.”

Kimi Raikkonen, P15

Avremmo potuto ottenere un risultato migliore oggi perché avevamo fatto un passo avanti rispetto a ieri, ma purtroppo non siamo riusciti a mettere insieme un giro nell’ultimo tentativo. Ho perso una curva in entrambi i miei giri con l’ultimo set di pneumatici in Q2 e P15 è quello che ti puoi aspettare quando questo accade.”

“Ci riproveremo domani: sappiamo che non sarà facile, ma daremo il meglio e vedremo dove finiremo alla fine della giornata.”

Frédéric Vasseur, Team Principal

Mettere entrambe le vetture in Q2 è stato l’obiettivo minimo per oggi, e l’abbiamo raggiunto: lottare per un posto in Q3 con Antonio dimostra quanto di miglioramento abbiamo fatto durante la notte, quindi grande credito al team per aver capovolto la nostra prestazione nel giro secco dopo un venerdì difficile.”

Antonio si è sentito davvero bene e ha fatto due giri forti in Q2 per finire a poco più di un decimo dalla top ten; Kimi era in rotta per avere un tempo altrettanto buono su entrambi i suoi tentativi, ma purtroppo non è riuscito a mettere insieme il giro.”

Tuttavia, avere due auto in una battaglia per un posto nel Q3 è un passo positivo. Partiamo domani con la libera scelta delle gomme e con l’obiettivo di essere nella battaglia per i punti dalle luci alla bandiera: il nostro ritmo di gara sembrava promettente ieri e dobbiamo tradurlo in un buon risultato.”

 

Seguici sui nostri social (Facebook, Instagram, Twitter)

F1 | GP Portogallo, qualifiche Ferrari – Binotto: “Bicchiere mezzo pieno, mi aspettavo di più da Leclerc”

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.