F1 | GP Portogallo, qualifiche Renault – Ricciardo sbaglia, ma la R.S.20 fa un passo indietro

La caccia al terzo posto nel classifica costruttori non inizia nel migliore dei modi per la Renault. Ricciardo è solo decimo sulla griglia, mentre Ocon viene eliminato nel Q2. GP Portogallo qualifiche Renault.

GP Portogallo qualifiche Renault
Credit: twitter Formula 1

Sul circuito dell’Algarve si è avuto una sessione qualifica davvero anomala ed ha rappresentato una sfida difficile per tutti i piloti. Le gomme hanno faticato ad entrare in temperatura, il vento ha continuamente cambiato direzione, le condizioni della pista che con il passare dei minuti peggioravano anziché migliorare. Basti pensare che Lewis Hamilton ha dovuto ricorrere ad un set di gomme medie per ottenere la pole position. GP Portogallo qualifiche Renault.

In casa Renault il weekend portoghese non è stato certamente facile finora. La vettura, che aveva fatto ottimi progressi negli ultimi weekend tanto da essere terza forza al Nurburgring, ha invece faticato a Portimao.

Daniel Ricciardo, autore del decimo tempo in Q2, ha eliminato dall’ultima sessione di qualifica proprio il compagno di squadra Esteban Ocon, undicesimo. Negli ultimi secondi della Q2, l’australiano è poi finito in testacoda nel difficile punto cieco di curva 10 e 11 ed il posteriore della macchina ha leggermente toccato le barriere.

Daniel è comunque riuscito a tornare ai box ma i meccanici non sono riusciti a sostituire l’alettone posteriore in tempo per mandarlo in pista nella Q3. L’ex pilota Red Bull si ritrova così a partire in decima piazza. La rincorsa al terzo posto parte dunque in salita per il team di Enstone: Sergio Perez con la Racing Point scatterà infatti quinto, mentre le due McLaren hanno occupato per intero la quarta fila.

Ma in casa Renault c’è comunque fiducia per la gara. La R.S.20 è infatti solitamente più competitiva con serbatoio pieno piuttosto che sul giro secco. In più, Esteban Ocon sarà il primo pilota sulla griglia che partirà con gomme nuove e potrà anche scegliere la mescola con cui prendere il via.

Daniel Ricciardo

“È difficile trovare un buon bilanciamento sulla pista e penso che le temperature e il vento siano cambiati parecchio rispetto a questa mattina, quindi anche questa è stata una sfida. Abbiamo avuto un piccolo problema con DRS alla fine delle prove libere 3 e penso che il nostro ritmo sul giro secco non fosse il migliore questo fine settimana. Siamo riusciti a superare la Q1, ma in Q2 era molto serrata tra un certo numero di vetture e poi ho avuto un testacoda a fine sessione. Penso che ci fosse ancora un po’ di più in macchina, quindi è un peccato che non siamo scesi e non abbiamo provato in Q3, ma i ragazzi hanno fatto del loro meglio per cercare di farmi tornare in pista. E’ tutto da giocare per domani, quindi vediamo cosa possiamo fare”.

Esteban Ocon

“È un peccato essere fuori in Q2 oggi, è sembrato che avessimo faticato un po’ con la vettura per tutto il weekend. Siamo riusciti a fare dei giri decenti questa mattina, ma è difficile trovare un buon bilanciamento qui e sembra essere lo stesso per tutti. Anche il vento si è alzato e il tempo è leggermente cambiato rispetto a questa mattina, quindi penso che questo si sia aggiunto alla sfida di oggi in qualifica. Vediamo cosa è possibile per domani, abbiamo la scelta libera per le gomme e se riuscissimo a fare una buona parenza, potremmo ancora fare bene”.

 

F1 | Qualifiche GP Portogallo – Russell: “Gara imprevedibile, nessuno conosce la gestione delle gomme su questo circuito”

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari