Pubblicato il 24 Ottobre, 2020 alle 23:30

F1 | GP Portogallo – Raikkonen: “Portimao? Onestamente me la aspettavo più complicata”

Venerdì complicato anche per le due Alfa Romeo, che hanno faticato – come il resto della griglia – in condizioni a basso grip. Entrambi i piloti hanno apprezzato la pista, anche se Raikkonen si aspettava di trovare un tracciato più complicato.

Un venerdì difficile per tutti: le condizioni di poco grip non hanno reso semplice il primo approccio al tracciato di questa mattina per l’intera griglia. Sebbene poi nel pomeriggio l’aderenza fosse migliorata, le numerosissime bandiere rosse che hanno caratterizzato le FP2 hanno complicato i piani delle Alfa Romeo, impedendo loro di comprendere il proprio valore in questo tracciato. Alfa Romeo Portogallo

Kimi Raikkonen, che ha completato le due prove libere in 8° e 15° posizione, ha espresso pareri positivi il merito al layout del tracciato di Portimao, sebbene il finlandese si aspettasse, secondo quanto dichiarato, una pista più ostica alla vigilia di questo weekend.

Giovinazzi, 16° e 20° nelle due sessioni, aspetta domani per esprimersi in merito alle prestazioni della sua vettura: non sono mancati però i numerosi apprezzamenti al layout.

Kimi Raikkonen

“Era super scivoloso in pista, ma una volta che le condizioni miglioreranno dovrebbe essere davvero una bella pista dove guidare. Ha un layout divertente, anche se onestamente me la aspettavo un po’ più complicata prima del weekend. La mancanza di grip è stato un problema, ma sono sicuro che anche gli altri non si sono trovati a proprio agio. La pista si evolverà e noi troveremo qualcosa per migliorare il grip. Le condizioni comunque erano migliori nelle FP2, anche se abbiamo perso un sacco di tempo con tutte quelle bandiere rosse. Vedremo che salto in avanti possiamo fare stanotte per essere in buona forma domani.” Alfa Romeo Portogallo

Antonio Giovinazzi

“Ho guidato in questa pista in Formula 3, ma correrci su una vettura di Formula 1 è totalmente un’altra esperienza. E’ davvero un bel layout, con salite cieche e curve stimolanti. E’ davvero divertente. Il tracciato era molto green e il grip davvero basso, il che ha reso soprattutto la sessione della mattina difficile. Nel pomeriggio, la bandiera rossa ci ha rallentato il programma, ci hanno bloccato i nostri run a basso carburante, per questo non abbiamo mai messo insieme un giro cronometrato: vedremo solo domani quale è il nostro reale valore.”

Seguici anche su Instagram


Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"
Disqus Comments Loading...

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.