F1 | GP Portogallo – Russell: “Considero Bottas e Hamilton dei compagni di squadra. Sono qui grazie a Mercedes”

Durante la conferenza stampa del GP del Portogallo, George Russell ha parlato dell’incidente di Imola e della conversazione con il Team Principal Mercedes Toto Wolff. Per il britannico della Williams “Bottas e Hamilton sono come dei compagni di squadra”.

Russell Mercedes
Foto: formulaspy

Giovedì vuol dire conferenza stampa. Nella giornata riservata ai media George Russell è tornato a parlare dell’incidente avuto a Imola con la Mercedes di Bottas. Il giovane talento della Williams ha confermato di aver parlato a lungo con Toto Wolff. Dalle parole di Russell emerge un’interessante lettura di quello che è il suo rapporto con i due alfieri attuali delle Frecce d’Argento.

“Dopo l’incidente di Imola ho parlato a lungo con Toto. Ovviamente non posso rivelare cosa ci siamo detti. Sicuramente è stata una chiacchierata molto costruttiva. Il nostro rapporto non è stato danneggiato da quanto avvenuto in pista. Anche i membri del mio team mi hanno aiutato. In Williams mi sono stati tutti molto vicini. Per noi è importante cercare di sfruttare ogni occasione anche se a Imola non è andata come avremmo voluto. 


Leggi anche:

F1 | Felipe Massa su George Russell: “È davvero un gran pilota, merita di guidare una Mercedes”


La reazione che ho avuto con Valtteri è stata esagerata ma credo fosse dovuta al fatto che in quel momento ero uscito dalla gara. Sicuramente se dovesse accadere in futuro starò più attento. Come pilota non vuoi mai trovarti in un incidente e ancor di più con un tuo compagno di squadra.

Sono in Formula 1 grazie a Mercedes. Mi hanno aiutato da quando ero piccolo accompagnandomi in tutte le categorie minori. Li considero quasi come una seconda famiglia e la stessa cosa vale per la Williams. Per questo Bottas e Hamilton sono per me dei compagni di squadra esattamente come Nicholas”.

Seguici anche su Instagram