F1 | GP Portogallo – Sintesi FP3: Verstappen 1°. Poi Hamilton e Bottas

Si concludono anche le ultime prove libere: a guidare il gruppo è Max Verstappen, tallonato a pochi decimi dalle due Mercedes di Hamilton e Bottas. Dietro di loro Perez e le Ferrari.

GP Portogallo FP3
Credits: F1

Prima mezz’ora FP3

Iniziano anche le FP3 del GP del Portogallo e i primi a scendere in pista sono Stroll e Vettel con le loro Aston Martin. Le temperature sono un po’ più basse rispetto a ieri: 28° l’asfalto e 16° l’aria. Il primo a far segnare un tempo è Mick Schumacher in 1.23.026 che poco dopo, però, finisce in testacoda: i piloti, come ieri, sembrano non avere tantissimo grip. Dopo 10 minuti solo le due Haas hanno registrato tempi cronometrati. Poco dopo iniziano a farlo anche Tsunoda, Alonso e Perez tutti sul 1.20 basso. Il primo a scendere sotto quella soglia è invece Kimi Raikkonen che si mette davanti a tutti in 1.19.944. A 5 minuti dalla mezz’ora entrano in azione anche le Mercedes che però, nel loro giro lanciato, devono rallentare a causa di una Virtual Safety Car dovuta, probabilmente, ad un cartello portato in pista dal vento. Finita la virtual iniziano a girare forte i big, con Perez che, a pochi secondi dalla mezz’ora, si issa in vetta alla classifica con il tempo di 1.18.840.

Seconda mezz’ora FP3

Appena passata la mezz’ora è Hamilton che si mette a dettare il passo dando 85 millesimi a Perez. Pochi minuti dopo Lewis lima il suo tempo di altri 20 millesimi, sempre con la stessa gomma rossa. I primi 5 piloti continuano ad essere tutti piuttosto vicini: Hamilton, Perez, Leclerc, Verstappen e Bottas sono infatti racchiusi in meno di cinque decimi. Al decimo giro con la stessa gomma soft, Verstappen si piazza davanti a tutti in 1.18.545. A meno di 20 minuti dal termine tutti i piloti continuano a girare con gomma rossa e a migliorarsi. Ottimo giro di Alonso in 1.18.735 che viene però cancellato per track limits. Le Alpine sembrano essere comunque decisamente più competitive dei due precedenti weekend: Ocon è quarto a 3 decimi dalla vetta. A poco più di 5 minuti dalla bandiera a scacchi, finalmente, si migliora anche Sainz e si porta nel gruppo di testa a 5 decimi dalla vetta. Subito dopo lima ulteriormente il suo tempo Verstappen, che conclude il giro in 1.18.489. La sessione si conclude poi con un paio di bandiere gialle di cui una provocata dal solito Mazepin, protagonista di una breve escursione nella ghiaia.

La classifica finale completa:

GP Portogallo FP3
Credits: F1

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

F1 | Leclerc: “Nelle gare sprint si può spingere al massimo tutto il tempo”

 

 

Nicola Fedeli

Studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Sono un grande appassionato di F1 e di MotoGP da sempre.