F1 | GP Qatar – La griglia di partenza definitiva dopo le penalità per Verstappen e Bottas

Lewis Hamilton torna in pole position dopo quasi 4 mesi. Con la penalità inflitta a Max Verstappen, il GP del Qatar può diventare un crocevia importante del mondiale. GP Qatar F1 Griglia di partenza.

GP Qatar F1 Griglia di partenza

Il terzultimo round del duello per il mondiale 2021 va in scena nella notte del Qatar. Il paese situato nella penisola arabica, che ospita la MotoGP ormai dal 2004, fa il suo esordio nel mondiale nel 2021 ed il circuito, pieno zeppo di curve veloci, è stato parecchio apprezzato dai piloti. GP Qatar F1 Griglia di partenza.

Un mondiale entusiasmante, con continui colpi di scena e dure lotte in pista tra i due contendenti, i quali da un weekend ad un altro si scambiano continuamente il ruolo di favorito. Il circuito di Losail ha per ora confermato i valori in campo visti nell’ultimo weekend in Brasile.

Lewis Hamilton torna in pole position dopo 8 gare di astinenza. La sua ultima partenza al palo risale infatti al GP d’Ungheria, corsosi prima della pausa di agosto. Per Il 7 volte campione del mondo è la pole numero 102 della carriera.

Un giro monstre il suo, in cui ha rifilato oltre 4 decimi a Max Verstappen e oltre 6 al compagno di squadra Valtteri Bottas. Ma l’olandese e il finlandese non partiranno in seconda e terza posizione. A Bottas sono infatti state inflitte 3 posizioni di penalità per non aver rallentato in regime di bandiera gialla. Addirittura 5 posizioni per Verstappen. Ed ecco che la gara di Losail potrebbe diventare un risvolto importante. Il pilota della Red Bull deve infatti difendere 14 punti di vantaggio, ma è costretto alla rimonta.

Mad Max non potrà neanche godere dell’aiuto di Sergio Perez che, nel deserto qatariota, è ripiombato nell’incubo di metà stagione. Il messicano è stato infatti eliminato nel Q2 e scatterà solo dall’undicesima piazza.

A dargli una mano potrebbe però pensarci Pierre Gasly che anche in Qatar prosegue la sua grandiosa stagione ottenendo il quarto tempo. Ma, con le penalità inflitte a Verstappen e Bottas, il francese partirà in prima fila per la prima volta in carriera. L’ottima performance della scuderia di Faenza è suggellata dell’ottavo posto di Yuki Tsunoda.

Più in difficoltà del solito la Ferrari. Carlos Sainz è superlativo in Q2 dove riesce a passare il taglio con gomme medie. La vettura #55 sarà l’unica, fatta eccezione per i primi 3, che prenderà il via con gli pneumatici contrassegnati dalla banda gialla. Lo spagnolo non è però riuscito a ripetersi in Q3 dove ha ottenuto solo il settimo tempo, ma partirà quinto per l’arretramento di Verstappen e Bottas.

L’alfiere del Cavallino è stato infatti battuto dal connazionale Fernando Alonso, che ha sfruttato al massimo la scia offertagli da una Mercedes su lungo rettilineo e si è accaparrato così la quinta piazzola della griglia, e anche dalla McLaren di Lando Norris, nella consueta sfida per il terzo posto tra la scuderia di Woking e quella di Maranello. Anche Alonso e Norris approfittano delle sanzioni e occuperanno la seconda fila uno di fianco all’altro.

E’ andata peggio a Charles Leclerc, addirittura 13°. Il mistero è stato;però presto svelato. Sulla Rossa #16 è stato riscontrato un problema al telaio che i meccanici hanno sostituito senza rompere il coprifuoco. Il monegasco partirà così dalla posizione in cui si è qualificato. Per fortuna della Ferrari anche Daniel Ricciardo anche in Qatar ha proseguito il suo 2021 di continui up and down e ha ottenuto solo il 14° tempo.

Da sottolineare l’ottima prestazione di Sebastian Vettel che ha condotto in Q3 la non di certo strabiliante Aston Martin di questa stagione.

GP Qatar – Griglia di partenza

Credit: F1inGenerale

 

3 posizioni di penalità per Bottas per non aver rallentato in regime di bandiera gialla
5 posizioni di penalità per Verstappen per non aver rallentano in regime di doppia bandiera gialla

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari