F1 | GP Qatar – Prove libere Alfa Romeo, Giovinazzi: “ La pista è davvero bella, molto veloce e guidarla è piacevole”

Alfa Romeo Racing ha avuto un proficuo venerdì di prove libere al Gran Premio del Qatar.Libere alfa romeo Qatar

Alfa Romeo Racing ha avuto un proficuo venerdì di prove libere al Gran Premio del Qatar. Entrambe le sessioni sono state dedicate alla scoperta del Circuito Internazionale di Losail e al lavoro di messa a punto. Soprattutto nella sessione serale sotto i riflettori. Kimi Räikkönen e Antonio Giovinazzi hanno avuto modo di provare la pista in condizioni diverse, calda e soleggiata nelle FP1 e più fresca nella sessione successiva, un’esperienza di esplorazione nell’ultima sede da aggiungere al calendario della F1.

Dopo aver raccolto tutti i dati necessari dalle due ore di corsa, la squadra si concentrerà sulla preparazione per l’importantissima sessione di qualifiche di domani, che potrebbe rivelarsi cruciale per le speranze del team di un buon risultato domenica.


Leggi anche

F1 | GP Qatar – Sintesi FP2: Bottas vola sul giro secco e sul passo gara, vicini Hamilton e Verstappen


Kimi Raikkonen (auto numero 7):

Le condizioni non erano male, anzi migliori di quanto ci aspettassimo. Abbiamo avuto situazioni peggiori in passato, in posti come il Bahrain, dove il vento e la polvere hanno reso le cose davvero difficili venerdì, quindi è stato abbastanza ok. Siamo stati in grado di fare un buon numero di giri, quindi speriamo di poter utilizzare i dati per migliorare in vista di domani. Le qualifiche saranno vicine, vedremo cosa faremo quando sarà il momento”.

Antonio Giovinazzi (vettura numero 99):

È stata una buona prima esperienza di guida qui. Sono rimasto davvero sorpreso dalla quantità di grip, già nelle FP1. Abbiamo fatto una buona FP1 oggi, ma abbiamo trovato un po’ di traffico durante le nostre simulazioni di qualificazione nelle FP2. Questa sarà una sfida domani, poiché non c’è molto spazio per far passare qualcuno con tutte queste curve ad alta velocità. Le qualifiche saranno davvero importanti, ma domani abbiamo un’altra sessione per provare cose nuove e migliorare”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.