F1 | GP Qatar – Prove Libere Ferrari, Sainz: “Non siamo dove vogliamo essere, dobbiamo migliorare”

Durante le due sessioni di Prove Libere del GP del Qatar, gli uomini della Ferrari hanno raggiunto l’obiettivo che si erano prefissati: correre quanti più giri possibili, con Sainz che ne ha completati 54. Tuttavia, lo spagnolo si è detto poco soddisfatto della performance della monoposto.

Carlos Sainz, Ferrari, GP Qatar. Fonte: Scuderia Ferrari.

Si chiude la prima giornata di Libere del GP del Qatar e Ferrari ha raggiunto l’obiettivo che si era prefissata alla vigilia: correre quanto più possibile, con Sainz che ha completato ben 54 giri.

Questo fine settimana, i piloti di Formula 1 sono chiamati ad affrontare una sfida inedita, ossia gareggiare su un circuito totalmente nuovo.

Per tale motivo quindi, il weekend del Qatar – persino le Libere – sarà denso d’azione. Tutti i team cercheranno di costruire una certa sintonia con il tracciato di Losail.

Nelle due sessioni di Prove Libere, Carlos Sainz ha lavorato sul set-up della vettura sia su giro veloce che sui long-run.

Lo spagnolo ha così commentato la giornata: Il primo giorno su una pista sconosciuta è sempre eccitante e stimolante, perché è ovviamente un’esperienza completamente nuova.

Ad essere onesti, penso che questa pista abbia sorpreso tutti per quanto essa sia veloce e la velocità con la quale percorriamo le curve. Questo si traduce nel dover lavorare di più sui set-up che avevamo originariamente in mente e nel doversi adattare nel corso della giornata”.

La squadra, a detta di Sainz, ha ancora tantissimo lavoro da fare. In casa Ferrari, si cercherà durante la notte di massimizzare il potenziale della monoposto.

Si ricorda che mancano tre gare alla fine della stagione e la rossa lotta per il terzo posto nella Classifica costruttori.

La posta in gioco è quindi alta, mentre il tempo per migliorarsi scarseggia.

Non siamo esattamente dove vogliamo essere, quindi abbiamo bisogno di migliorare la macchina durante la notte perché la concorrenza non è lontana. Ho piena fiducia che possiamo farcela e spero che domani saremo più avanti nell’ordine”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter