F1 | GP Qatar – Qualifiche Red Bull:”I primi 500 metri saranno cruciali”

Qualifiche complicate in Qatar per Red Bull che vede Verstappen in P2 dietro al rivale Hamilton e Sergio Perez che non è riuscito ad entrare in Top-10 terminando P11.

qualifiche red bull qatar
Foto: @redbullracing

Red Bull con una doppia faccia nelle qualifiche del Qatar. Nella gara di domenica Max Verstappen si troverà chiuso tra le due Mercedes e non potrà contare sull’aiuto del compagno di squadra Perez. Il pilota olandese ha chiuso le sue qualifiche in P2 dietro a Lewis Hamilton, l’unica incognita è che Max sembrerebbe non aver rallentato nell’ultimo settore dove stava sventolando doppia bandiera gialla, per adesso non si hanno novità sull’accaduto.

Sergio Perez non si è trovato a suo agio con la monoposto nella pista del Qatar finendo fuori dalla Top-10, più precisamente P11 dietro all’Aston Martin di Sebastian Vettel.


Leggi anche:F1 | GP Qatar  Qualifiche, Verstappen: “Manca un po’ di passo in questo momento”


Verstappen si è detto soddisfatto delle sue qualifiche anche se ha ammesso che alla sua monoposto mancava un po’ di passo: “È stato un weekend un po’ movimentato, sono felice della mia qualifica anche se non eravamo abbastanza veloci. Pensavo di aver fatto un bel giro e poi mi hanno comunicato il gap da Hamilton e sono rimasto abbastanza sorpreso. In un certo senso sono contento di essere secondo ma c’è tanto gap con Lewis.

Ha terminato la sua intervista dicendo che negli ultimi appuntamenti la qualifica è stata un punto debole: “Nelle ultime gare la qualifica è stato un nostro punto debole quindi dobbiamo capire cosa c’è che non va. Non mi aspetto dei miracoli domani, ma siamo in un nuovo tracciato e tutto può succedere. È un tracciato molto veloce quindi sarà difficile seguire la macchina davanti. Proverò a fare il meglio che posso, come sempre.”

Sergio Perez ha definito la sua qualifica ‘pazza’: “È stata una qualifica pazza per me. Avevamo nelle mani tutte le possibilità per fare una bella qualifica ma non siamo riusciti a metterle insieme. Abbiamo trovato anche traffico in Q2 e questo è quello che succede.”

Siamo un team e siamo molto uniti, è un peccato essere così indietro. Per domani abbiamo un bel passo e l’abbiamo dimostrato per tutto il weekend. Proveremo a fare più sorpassi possibile per guadagnare molti punti.”

Christian Horner ha affermato che con i contendenti per il titolo in P1 e P2 sarà una gara molto emozionante da guardare: “I primi 500 metri saranno cruciali e dopo sarà tutto nelle mani delle strategie, dei pit stop e dell’affidabilità. È un peccato non avere Checo in top 10 ma la gara è lunga e avrà le sue opportunità.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter