F1 | GP Russia 2020, Bottas dopo le qualifiche: “Abbiamo dei punti interrogativi”

Forse il finlandese ha giocato di strategia, ma questo sembra avergli compromesso la qualifica.  Scattare alle spalle di un cagnaccio come Verstappen sicuramente non lo aiuterà.

Bottas Russia

Una Mercedes spaziale, sulla pista dove hanno sempre dominato, non sembra però essere bastato. Nonostante la Pole del compagno Hamilton, Valtteri Bottas non ha saputo fare meglio del terzo posto, e il Gran Premio di Russia di domani pare iniziare già lievemente in salita. Oltre al record della pista strappatogli da “The Hammer”, il finnico ha perso anche la prima fila, causa un Max Verstappen decisamente in palla. Insomma. qualche domanda, seppur consapevole del passo gara, “Woodman” se l’è fatta.

Sono andato abbastanza bene per tutto il week-end” ha dichiarato Bottas “Avevo un buon ritmo, Q1 e Q2 sono andati sono andati piuttosto bene, ma non so cosa sia accaduto nel Q3. Pensavo di aver guadagnato qualche decimo, però effettivamente c’era ancora del margine. Qui è difficile trovare la temperatura delle gomme, e nel primo tentativo del Q3 si è visto. Con pneumatici troppo freddi, non sono stato sufficientemente veloce. Non so che dire, abbiamo dei punti interrogativi, ma il terzo posto non è male, considerando che partirò anche con la media“.

Come già accaduto nel 2017, chi partì terzo in Russia, tra l’altro proprio Bottas, vinse la gara grazie alla scia accumulata nei primi metri. Chissà se domani potrà accadere lo stesso.

Come abbiamo visto in tutte e tre le gare disputate a Sochi dal 2017 a oggi, il guadagno che la scia offre è davvero grande. Sfruttarla nella maniera corretta potrebbe fare la differenza per la corsa che si andrà a sviluppare da lì in avanti. Bottas lo sa bene, e di sicuro si ricorderà di come ha preso la sua prima vittoria qui. “Ricordo come è andata a finire la gara in cui sono partito dalla terza posizione, e senza dubbio vorrò ripetermi. Penso di poter avere un gran bel vantaggio nel primo stint, e ho intenzione di sfruttarlo al meglio“.

La battaglia per il titolo, al momento, vede sempre Hamilton come grande favorito, con ben 55 punti di vantaggio. Una buona serie di risultati però, potrebbe aprire nuovamente i giochi, e per Bottas la Russia è il terreno migliore sul quale cominciare la sua caccia.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Russia 2020, Verstappen dopo le qualifiche: “Non mi aspettavo questo risultato”

 

Simone Casadei

I sogni bisogna inseguirli da giovani. Quella che ora è solo pura passione, cercherò di trasformarla al più presto nella mia vita, nel mio lavoro.