F1 | GP Russia – Anteprima Alfa Romeo, Giovinazzi: “Ho dei conti in sospeso a Sochi, voglio rimediare”

Alla quasi vigilia del Gran Premio di Russia, in Alfa Romeo appaiono piuttosto fiduciosi. L’obiettivo di Raikkonen e Giovinazzi è massimizzare il potenziale della monoposto e conquistare ulteriori punti dopo il Mugello.

GP Russia Alfa Romeo
Antonio Giovinazzi, GP Russia 2019. Fonte: Pinterest

Questa settimana, la Formula 1 approda a Sochi. Alla quasi vigilia del Gran Premio di Russia, nel garage dell’Alfa Romeo si respirano emozioni contrastanti.
Kimi Raikkonen, reduce da un magnifico weekend al Mugello, ripone estrema fiducia nella monoposto. Frustrazione e senso di rivalsa animano invece Antonio Giovinazzi.

Il numero sette della scuderia svizzera si è così pronunciato: “Non ho molti bei ricordi delle gare di Sochi, sono sempre stato piuttosto sfortunato su questo circuito. Non sono però una persona che guarda troppo al passato. Il mio obiettivo è quello di passare un buon fine settimana e di ottenere il massimo da ciò che la nostra vettura può produrre. Dopo essere arrivati in Q2 nelle ultime qualifiche, abbiamo visto che possiamo stare al passo con le altre vetture e lottare per i punti”. GP Russia Alfa Romeo

Il pilota italiano ha invece dichiarato: “Non vedo l’ora di tornare in macchina dopo questa settimana di riposo, sento ancora la frustrazione dell’ultima gara. Con Kimi, abbiamo visto il potenziale della vettura, possiamo ottenere un buon risultato. Al Mugello, sono riuscito a correre solo per una curva. Voglio tornare al volante e spingere per arrivare al Q2 di sabato e a punti nel giorno della gara. La mia unica esperienza a Sochi, l’anno scorso, non è stata molto fortunata. Al primo giro, ho subito un contatto e mi sono dovuto fermare per riparazioni, ho dei conti in sospeso e voglio rimediare”.

A concludere le dichiarazioni di inizio settimana è Frédéric Vasseur, Team Principal Alfa Romeo Racing ORLEN e CEO Sauber Motorsport AG: “Ci dirigiamo in Russia estremamente fiduciosi dopo il risultato ottenuto in Italia. Non sono solo i due punti che ci alzano il morale, ma la consapevolezza di averli conquistati con una vettura gravemente danneggiata. Abbiamo fatto dei grossi passi avanti, e dobbiamo costruire proprio a partire da quanto migliorato se vogliamo sfidare le altre squadre. Bisogna, questo fine settimana, massimizzare il potenziale della monoposto. Siamo però positivi”. GP Russia Alfa Romeo 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Russia, McLaren guarda a Sochi ma riflette sul Mugello: “Quanto successo in Toscana non deve ripetersi”