F1 | GP Russia – Anteprima Brembo: un tracciato caratterizzato da decelerazioni elevate

Analizziamo le caratteristiche del circuito di Sochi, classificato da Brembo con un indice di difficoltà di 4/5 per gli impianti frenanti. GP Russia Anteprima Brembo

GP Russia Anteprima Brembo
Credits: Brembo

Il circuito del GP di Russia risulta impegnativo per l’impianto frenante, con lo stesso indice di difficoltà di Spa e Monza. GP Russia Anteprima Brembo
È l’unico tracciato che presenta due curve con decelerazioni superiori a 5.5g. La media complessiva delle decelerazioni in frenata è di 4.2g, inferiore solo a quella di Spa (4.3g).
Il layout è, inoltre, caratterizzato dalla curva più lunga del Mondiale (curva 3) che si sviluppa su un angolo di 180° e con una lunghezza di 650 metri.

La pista è presente nel Mondiale di F1 dal 2014 e il record in gara risale allo scorso anno: 1’35”761, firmato da Lewis Hamilton. Il record assoluto risale alle qualifiche del 2018 e appartiene a Valtteri Bottas: 1’31″387.

Tracciato Sochi
Il tracciato di Sochi [Credits: Brembo]
Il circuito è composto da due frenate molto impegnative, cinque di media intensità e tre leggere.

Le frenate

Frenate Sochi
I punti di frenata della pista di Sochi [Credits: Brembo]
I piloti utilizzano il freno in 10 delle 18 frenate totali, per un tempo di 15 secondi, pari al 17% del tempo totale. La gestione delle temperature dei freni in gara rappresenta un aspetto importante in questo circuito. Fondamentale è un corretto dimensionamento delle prese d’aria per garantire la giusta temperature di utilizzo degli impianti frenanti.

La frenata più impegnativa è quella di curva 2. Qui le vetture raggiungono una decelerazione pari a 6.1g, per decelerare da 336 km/h a 131 km/h. Il carico sul pedale del freno è pari a 144 kg e la frenata avviene in 109 metri e 1.85 secondi.

L’altra frenata classificata come molto impegnativa è quella di curva 13. La velocità di ingresso è la più alta, pari a 344 km/h e quella di uscita è di 112 km/h. La decelerazione è elevata (5.6g) e avviene in 130 metri e 2.4 secondi. Il carico sul pedale del freno è il più alto del tracciato ed è pari a 163 kg.

In entrambe le frenate la potenza dissipata supera i 2800kW. Le frenate rimanenti portano la potenza totale dissipata al di sopra dei 15000 kW.

Dati e immagini forniti da Brembo.

Seguici sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

F1 | Stefano Domenicali sarà il nuovo CEO della F1