F1 | GP Russia – Anteprima Ferrari, Sainz: “Ce la giocheremo con McLaren, ma secondo me possiamo arrivare davanti a loro”

Carlos Sainz ha avuto modo di parlare del GP di Russia: secondo lo spagnolo, Ferrari se le giocherà ad armi pari con McLaren. Il pilota rivela di essere fiducioso.Sainz Russia Ferrari

Carlos Sainz ha avuto modo di parlare del GP di Russia: secondo lo spagnolo, Ferrari se le giocherà ad armi pari con McLaren. Sainz rivela di essere fiducioso. Il pilota sarà solo contro le due McLaren a Sochi, vista la penalità a Leclerc. Il monegasco, infatti, partirà dal fondo. “Sarà una lotta difficile, ma ci proviamo: penso che avremo più opportunità che a Monza per stargli davanti anche in qualifica.”


Leggi anche

F1 | GP Russia – Bottas e il titolo mondiale: “Aiuterò Hamilton solo se mi verrà chiesto dal team”


Per noi è importante essere forti nel terzo settore, mentre nei primi due vedremo quanto staremo perdendo dalla McLaren. Vedremo se riusciremo a essergli davanti in qualifica. Sarà più tirata rispetto a Monza, dove erano più veloci. Qui abbiamo più opportunità. Dobbiamo mettere a punto il set-up, capire le gomme e poi c’è la variabile pioggia. La penalità di Leclerc mette tanto nelle mie mani, ma spero che anche Charles riesca a lottare per il Top 10. Siamo in una posizione di svantaggio con McLaren, anche io dovrò prendere una penalità e quindi saranno già due gare in cui dovremo pagare qualcosa. Sono in vantaggio in classifica, hanno una macchina forse più costantemente al top nelle qualifiche, ma ci proveremo in ogni modo, anche se sarà una lotta difficile. Il mio obiettivo è quello di avere un weekend pulito, spingere e sperimentare set-up per la macchina. Commetto ancora errori, diversi l’uno dall’altro, quindi sento che sono ancora in fase di apprendimento. Sento però che questo periodo sta terminando, non sono lontano. Dopo il crash in Olanda ho fatto due buone qualifiche e di questo sono soddisfatto”. 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.