F1 | GP Russia – Anteprima Pirelli: tante incognite a Sochi

Questo weekend si correrà la settima edizione del GP di Russia, andiamo a scoprire qualche dettaglio sulla pista e sulla gara con l’anteprima Pirelli.

Due settimane dopo il GP del Mugello, in cui si sono scelte le tre mescole più dure, Pirelli porta a Sochi le tre più morbide della gamma, ovvero le C3 P Zero White hard, C4 P Zero Yellow medium e C5 P Zero Red soft. L’asfalto liscio, il clima mite e le curve non particolarmente aggressive sugli pneumatici, hanno reso possibile questa scelta. Tuttavia sono tante le incognite dei team a Sochi, dove l’anno scorso le safety car hanno influenzato i risultati della gara, sarà quindi possibile una gara ad una sola sosta? gp russia anteprima pirelli

Le caratteristiche del tracciato:

L’Autodromo di Sochi è stato inaugurato nel 2014; l’asfalto si è evoluto con il passare degli anni ma nonostante ciò il livello di aderenza non è diventato particolarmente alto.

Rispetto alla passata edizione del GP di Russia, sono state scelte delle mescole più morbide. Sempre lo scorso anno, su questa pista, la maggior parte dei piloti ha scelto di compiere una sola sosta; solo cinque dei quindici piloti rimasti in pista, in una gara fortemente condizionata dalla presenza delle safety car, hanno deciso di fermarsi una seconda volta a cambiare le proprie gomme.

La presenza di curve a 90° a media e bassa velocità rendono il circuito costruito intorno al villaggio Olimpico simile a uno cittadino. L’unica curva mediamente più impegnativa delle altre è la numero 3, lunga 750 metri verso sinistra con diversi punti di corda e sul quale il pneumatico anteriore destro è maggiormente sollecitato.

Informazioni tecniche:

  • Pressioni minime alla partenza: 24,0 psi (ant.) | 20, psi (post.)
  • Camber massimo: -3,25° (ant.) | -2,00° (post.)

Le parole di Mario Isola, responsabile Pirelli F1 e Car Racing:

“Il Gran Premio di Russia è uno dei pochi rimasti con la sua data originaria rispetto al calendario rivisto e si disputa indicativamente nello stesso periodo del 2019. Rispetto al 2019, la nomination è uno step più morbida; in questo modo assisteremo a velocità più elevate e grandi lotte in termini di strategia. Con le specifiche attuali dovrebbe essere incoraggiato l’utilizzo di tutte e tre le mescole, senza correre il rischio di dover ricorrere a un’elevata gestione dei pneumatici in gara. Tuttavia non mancheranno incognite per questo weekend, poiché le prestazioni delle monoposto sono cambiate e per il fatto che nel 2019 la gara è stata profondamente influenzata dalla safety car. Sochi non è un tracciato particolarmente impegnativo sui pneumatici, è quindi possibile assistere a strategie ad una sola sosta. Crediamo che i team si concentreranno per cercare di rendere possibile questo tipo di strategia.”

 

Foto e dati Pirelli

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Orari del Week End: GP Russia 2020 – Anteprima e orari TV su Sky e TV8 [F1, F2]

Simona D.

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.