F1 | GP Russia – Bottas e il titolo mondiale: “Aiuterò Hamilton solo se mi verrà chiesto dal team”

Valtteri Bottas afferma che accetterà di aiutare Hamilton nella lotta al titolo solo quando il team gli chiederà di obbedire agli ordini di scuderia.

Bottas titolo Hamilton
Fonte: Formula 1

Valtteri Bottas afferma che accetterà di aiutare Hamilton nella lotta al titolo solo quando il team gli chiederà di obbedire agli ordini di scuderia. Hamilton e Max Verstappen sono separati da soli cinque punti in vetta al campionato, con Bottas a 85,5 punti di distacco.

Dato che il divario è così significativo e che è probabile che piccoli margini determinino se sarà Hamilton o Verstappen ad avere la meglio nella corsa al titolo, Bottas afferma che potrebbe dover fare gioco di squadra. “Abbiamo discusso molte cose internamente, inclusi diversi scenari“, ha detto prima del Gran Premio di Russia di questo fine settimana a Sochi, dove ha vinto due volte. “Ogni gara è diversa. Per me personalmente qui su questa pista, l’unico pensiero nella mia mente è vincere.”

Potrebbero esserci momenti in cui dobbiamo giocare da squadra. E in questa situazione, accetterei di aiutare Lewis perché siamo qui come squadra e dobbiamo assicurarci di vincere entrambi i titoli. Non solo il campionato costruttori ma anche quello piloti. Al momento, Lewis ha maggiori possibilità per questo, quindi questa è la situazione”.


Leggi anche

F1 | UFFICIALE: Haas conferma la coppia Schumacher-Mazepin per il 2022


Bottas ha evidenziato che potrebbero esserci gare in cui lui potrebbe capitalizzare se uno scenario d come quello di Monza si ripetesse, il che a sua volta potrebbe riportarlo in lotta. Quando gli è stato chiesto se sta ancora lottando per il titolo, e se gli è permesso di lottare, Bottas ha risposto: “In Formula 1 non sai mai come procede la stagione, c’è ancora una discreta quantità di gare. Quindi mai dire mai. L’unica cosa che continuerò a fare è fare del mio meglio, provare a vincere le gare, cercare di essere il più coerente possibile per portare i punti. E riguardo se mi è permesso, questo non lo so davvero. Devi chiedere a Toto. Ma di sicuro, è ancora un ragionevole divario nei punti.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.