F1 | GP Russia – Haas, Magnussen: “Penalità stupida”

La Haas ritorna dal GP di Russia con un nono posto per Magnussen, dopo una penalità di 5 secondi, mentre Grosjean si ritira al primo giro.

Immagini Haas F1 Team

Il GP di Russia è iniziato malissimo per la Haas, con Grosjean fuori dalla gara a seguito del “sandwich” a tre con Giovinazzi nel mezzo a lui e Ricciardo.

Grosjean: “Gara rovinata alla quarta curva”

Non c’è molto da dire, il filmato è chiaro. Abbiamo lavorato duramente per tutto il weekend e la macchina era competitiva, potevamo andare a punti oggi. Avevo un sacco di pressione ieri per andare in Q3, non sai quando capitano queste occasioni. Ovviamente la nostra gara era rovinata alla quarta curva. Non ho avuto occasione di reagire. E’ un pomeriggio assai deludente, è difficile da digerire perché sentivo che questo era il weekend in cui potevo andare a punti. E’ dura essere buttati fuori al primo giro.

Magnussen: “Un sollievo essere in lotta”

Magnussen è invece partito molto bene, passando dalla 13a alla 10a posizione, da cui è riuscito brevemente a passare Hulkenberg dopo la ripartenza dalla SC, che poi lo ha risorpassato due giri dopo.

La VSC ha poi consentito di passare dalle Soft alle Medie perdendo meno tempo, e Magnussen si è ritrovato sesto. Albon sulla Red Bull però dopo ben 9 giri di difesa del danese è riuscito a passare, come anche Perez, ma in quest’ultima azione Magnussen, uscito in curva 2, non è passato per i pannelli in polistirene come da regolamento, venendo quindi penalizzato di 5 secondi e perdendo l’ottava posizione a beneficio di Lando Norris. Magnussen, al suo quarto piazzamento a punti stagionale, non è molto d’accordo con la direzione gara:

“Penso che sia stato un weekend positivo in termini della nostra performance. In qualifica ieri, era molto buona, ma ho fatto un errore e non sono entrato in Q3. Oggi il passo è stato nuovamente buono. Ho fatto una bella partenza, guadagnato un po’ di posizioni e ho avuto un buon primo stint, seguito da un secondo stint decente. Poi ho perso un po’ di posizione alla fine e ho preso una penalità stupida. Ho perso la 7a posizione a Perez, ho perso un bel po’ di tempo [andando largo], avevo lo sporco sulle mie gomme, avevo già perso abbastanza tempo. E poi mi hanno penalizzato. Penso però, lo posso dire per tutto il team, che è stato un gran sollievo essere in lotta per tutto il weekend fin dall’inizio. E’ stato un gran lavoro da parte del team per tenere alta la testa.

Guenther Steiner: “Due punti sono meglio di niente”

“Sfortunatamente Romain è stato coinvolto in un incidente alla prima curva che ha terminato la sua giornata, ma ovviamente non hanno dato nessuna penalità, tutto bene. Kevin alla fine ha perso una posizione, quindi gli hanno dato 5 secondi di penalità, che penso fossero totalmente inappropriati. Comunque abbiamo ottenuto due punti, meglio di niente. Kevin ha lottato duramente alla fine e il team ha lavorato tanto per questi punti.”

Seguici su Telegram

Il Monitor dei Tempi – GP Russia – Ferrari: ecco gli errori palesi e quelli nascosti

F1 | GP Russia 2019 – Classifica piloti e team [Round 16/21]

 

 

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.