F1 | GP Russia – Hamilton: “Non son riuscito a mettere tutti i settori insieme”

Qualche difficoltà per Lewis Hamilton nel venerdì del Gran Premio di Russia, tutto liscio invece per Valtteri Bottas che conferma il suo ottimo feeling con la pista di Sochi.

Hamilton Russia
Foto: media.daimler.com

Venerdì nella norma per la Mercedes che si è confermata la migliore della classe anche a Sochi, decima tappa del campionato 2020 di F1. Hamilton Russia

Le libere di Bottas

Tutto perfetto per Valtteri Bottas che è stato il più veloce sia nelle prove libere 1 che nelle prove libere 2, compiendo meno errori del compagno di squadra.

Queste le sensazioni del #77 dopo la prima giornata in pista: “Nel complesso è stato un primo giorno positivo, ma c’è ampio margine di miglioramento. Le condizioni erano piuttosto difficili là fuori e per questo tanti piloti hanno commesso errori. Ci sono state alcune sospensioni e questo ci ha un po’ rallentato il programma. Ho anche avuto un grosso bloccaggio distruggendo un treno di pneumatici. Le seconde prove sono andate meglio e siamo riusciti a fare molti giri, ma ancora non sono riuscito a sistemare bene tutti i settori. I primi due settori sono andati molto bene, ma la macchina era un po’ troppo nervosa nel terzo settore. A volte ho fatto un po’ di drift in stile rally, che probabilmente non è il modo più veloce. Siamo in buona forma e sono sicuro che possiamo migliorare in vista di domani”.

Le libere di Hamilton

A soffrire un po’ di più invece è stato Lewis Hamilton. Il campione inglese ha segnato il diciannovesimo tempo nelle libere 1 a causa di diversi errori con le gomme più dure.

Nella sessione pomeridiana si è avvicinato a Bottas ma il finlandese è ancora davanti, riuscendo a completare un giro pulito in tutte le sezioni della pista, cosa non riuscita all’ex McLaren.

Hamilton, a caccia del record di vittorie di Schumacher, commenta il suo venerdì: “La macchina si è comportata molto bene qui, ma non è stata la giornata più facile per me. Quindi c’è del lavoro da fare in serata sia dal lato della guida che del set-up. La giornata non è iniziata molto bene, poiché le prime prove sono state piuttosto scadenti. Ho avuto un bloccaggio in curva 2 con le gomme Soft e poi quando sono passato alla mescola Hard le ho completamente distrutte, quindi la FP1 è andata. La seconda sessione è andata molto meglio, ma non sono riuscito a mettere insieme tutti i settori quindi è ancora un work in progress: ero un po’ giù nei settori uno e due, ma il terzo è stato bello. Il grip era poco e questo ha reso le cose complicate. Ma sono sicuro che la pista si gommerà e saremo più vicini domani”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Russia – FP2: Bottas il più veloce, poi Hamilton e Ricciardo

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.