F1 | GP Russia – Le qualifiche della Haas, Magnussen:”Vedremo cosa possiamo fare”

Si sono concluse le qualifiche di F1 per il Gp di Russia. Giornata non del tutto positiva per la Haas, che è riuscita a portare solo un pilota in Q3 e di conseguenza dentro alla top ten. Nono posto infatti raggiunto da Romain Grosjean che domani partirà dall’ottava posizione grazie alla penalità che dovrà scontare Max Verstappen. Giornata più difficile invece per Kevin Magnussen che domani partirà solo dalla quattordicesima posizione. F1 Qualifiche Haas

F1 GP Russia Haas
Credits: Twitter Haas

Romain Grosjean 9th (1:33.517)

Queste sono state le parole del pilota Francese al termine delle qualifiche:“Oggi è stata una buona sessione di qualifiche per me. È stato molto difficile dato che il vento è aumentato molto dalla terza sessione di prove libere, il che ha davvero fastidio, all’inizio della sessione. Sono stato felice di essere finalmente riuscito a tornare nel Q3. Il bilanciamento era molto diverso da curva a curva, forse avrei bisogno di un’ala anteriore regolabile, il che mi avrebbe aiutato. Ma sul serio, sappiamo che l’auto ibrida che stiamo guidando ora non piace molto al vento, sarà sempre una sfida in queste condizioni. Siamo contenti di essere competitivi oggi. Il ritmo della gara è stato incoraggiante, quindi spero che avremo una buona giornata domani ”. F1 Qualifiche Haas

F1 GP Russia Haas
Romain Grosjean – Foto: Twitter F1

Kevin Magnussen 14th (1:34.082)

Queste sono state le parole un po’ amareggiate di Kevin Magnussen alla fine delle qualifiche che sperava di portare a casa un risultato migliore: “È stato un Q1 positivo, ma poi in Q2 ho commesso degli errori. Mi è sembrato di avere un buon passo in macchina, quindi è un vero peccato non essere riuscito ad entrare in Q3. Non so come andrà domani la nostra gara. Sembrava bello ieri in termini di ritmo, quindi vedremo cosa possiamo fare “. F1 Qualifiche Haas

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

F1 | GP Russia – Leclerc: “Bello, ma non la pista migliore per la pole”