F1 | GP Russia – McLaren a un passo dal sogno

La pioggia a 6 giri dal termine scombina i piani di Lando Norris che inseguiva la prima vittoria in carriera in F1. Ne approfitta Ricciardo che indovina la strategia e porta punti importanti alla McLaren.

F1 GP Russia mclaren

 

Una gara che sembrava perfetta, quella di Lando Norris che, dopo aver perso la leadership al via, si era riportato davanti a tutti superando l’ex compagno di squadra Carlos Sainz. Dopo il valzer dei pit stop, Norris ha mantenuto la testa, riuscendo ad aprire il gap con gli inseguitori e riuscendo a contenere Hamilton quando questo gli è arrivato alle spalle. F1 GP Russia mclaren

Tuttavia, la violenta pioggia che si è abbattuta sul circuito di Sochi a 6 giri dal termine, ha scombinato i piani di Norris che, non rientrando ai box repentinamente per montare le gomme intermedie, rifiutando la chiamata del suo ingegnere, si è ritrovato con gomme slick su un pista ormai quasi allagata, finendo anche in testacoda. Una volta cambiate le gomme, con due giri di ritardo, Norris è riuscito a sorpassare Raikkonen, chiudendo così la gara al 7° posto e portando a casa il giro veloce. F1 GP Russia mclaren

Norris a fine gara era chiaramente a pezzi dopo aver visto sfumare la sua prima vittoria in F1, e ha commentato così la sua prestazione: “Non era la gara o il risultato che speravamo; quando la pioggia ha iniziato a cadere abbiamo deciso di rimanere in pista e questa decisione ci è costata la gara.

Quella di rimanere fuori è stata una mia decisone, determinata dalle informazioni che mi ha fornito il mio team; dobbiamo quindi rivedere insieme cosa avremmo potuto fare di meglio in quella situazione. Il risultato a fine gara non è certamente il riflesso del nostro weekend, ma ci sono molti aspetti positivi da salvare e, adesso, dobbiamo analizzare, resettare e riprenderci in Turchia”.


Leggi anche: F1 | GP Russia 2021 – Classifica piloti e team [Round 15/22]


Ricciardo 4° al traguardo, a un passo dal podio

La Mclaren può però in parte sorridere per il buon 4° di Daniel Ricciardo, che porta a casa 12 punti importanti per la lotta con la Ferrari per il campionato costruttori. L’australiano, dopo la partenza, è riuscito a mantenere la quinta posizione, tendendo dietro Hamilton fino al primo pit stop, permettendo così al compagno di squadra Norris di aprire il gap sul pilota Mercedes.

Ricciardo, che stava conducendo un’ottima gara, ha visto sfumare le possibilità di finire sul podio a causa di uno slow stop che lo ha relegato nel traffico. Tuttavia l’arrivo della pioggia, fatale per Norris, ha permesso a permesso a Ricciardo di recuperare fino alla quarta posizione, grazie ad un’ottima chiamata dei box per il passaggio alle gomme intermedie nel momento adatto.

Ricciardo, nel dopo gara, si è detto soddisfatto della sua prestazione: “è stato un weekend molto movimentato, sia in qualifica che in gara, cosa che qui non accade spesso. La mia partenza è stata fin troppo buona, tant’è che ho dovuto alzare il piede, perdendo così qualche posizione che però ho recuperato nel corso del primo giro. Nel primo stint ho difeso bene la posizione, poi nel secondo ho effettuato dei bei sorpassi, ma verso la fine ho faticato con le gomme dure.

Quando è arrivata la pioggia, io e Sainz siamo andati larghi in curva 7 permettendo così a Max di superarci; il giro di rientro è stato davvero complicato e una volta montate le intermedie ho pensato di poter passare Sainz, ma era troppo tardi. Ho mancato il podio per poco, ma credo che il quarto posto sia un risultato solido che ci porta dei punti importanti in condizioni complicate”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter