F1 | GP Russia – Prove libere Alpha Tauri, Gasly: “Risultato soddisfacente, ma c’è ancora tanto lavoro da fare”

Risultati soddisfacenti per l’Alpha Tauri nelle prove libere del GP di Russia. Il team italiano, infatti, ha conquistato la decima e la settima posizione nelle FP1, ed ha chiuso undicesimo e tredicesimo nelle libere del pomeriggio.

Prove libere Alpha Tauri
Foto: Scuderia AlphaTauri

Risultati soddisfacenti per l’Alpha Tauri nelle prove libere del GP di Russia. Sul circuito di Sochi, infatti, il team italiano che, poco più di due settimane fa trionfava a Monza, ha dimostrato di aver un buon passo gara. Nelle FP1, Gasly e Kvyat hanno conquistato rispettivamente la decima e la settima posizione. Stessa storia nelle FP2 dove i due piloti hanno chiuso undicesimo e tredicesimo. Ecco che cosa hanno detto Jonathan Eddolls, Chief Race Engineer del team di Faenza, e i piloti Pierre Gasly e Daniil Kvyat.

Jonathan Eddolls

Sinceramente sono preoccupato per gli pneumatici. Due anni fa per esempio su questa pista le gomme hanno sofferto di graining nonostante fossero C4. Penso che il fatto che quest’anno sia stata scelta una mescola C5 sia un problema. L’unica cosa che possiamo fare quindi è scegliere una strategia adatta per evitare troppe difficoltà. Nelle FP1 abbiamo usato le gomme Prime in modo da essere abbastanza costanti perché l’obbiettivo era migliorare il bilanciamento della vettura” ha spiegato Eddolls “Per quanto riguarda i piloti, Gasly  nelle prove libere della mattina è stato sfortunato. Era entrato in pista da poco con il secondo set di gomme ed è stata esposta la bandiera rossa. Ovviamente dopo, con le gomme non più in temperatura, non siamo riusciti ad analizzare bene i dati. Daniil, invece, non ha avuto problemi ed è andato molto bene. Il pomeriggio, invece, i tempi erano buoni. Per quanto riguarda la mescola C5 per fortuna oggi non ha dato grossi problemi ma è necessario comunque cercare una buona strategia”

Pierre Gasly

La sessione di stamattina non è stata delle più tranquille per via della virtual safety car e della bandiera rossa, mentre il pomeriggio è andata molto meglio. Sono soddisfatto perché il passo gara non è per nulla male, ma sinceramente credo che dobbiamo migliorare ancora per poter accedere alla Q3”

Daniil Kvyat

Oggi abbiamo ottenuto dei buoni risultati. Ovviamente ci sono cose che devono essere migliorate come per esempio il bilanciamento della monoposto ma abbiamo modo di lavorarci. Se riusciamo a migliorare ancora credo che domani non avremo problemi ad entrare in Q3

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

F1 | UFFICIALE: Stefano Domenicali è il nuovo CEO della Formula 1: “Sono sempre rimasto in contatto con il circus”