F1 | GP Russia, qualifiche – Ferrari fa mea culpa: “In futuro cercheremo di aiutare di più Leclerc”

Laurent Mekies commenta l’amara conclusione delle qualifiche del weekend russo. Entrambi i piloti concludono la sessione nel Q2 ma per motivi diversi: forte impatto contro le barriere per Sebastian Vettel nel suo giro lanciato, errore strategico del muretto per Charles Leclerc. Con la realtà attuale della Rossa, l’obiettivo è raccogliere il maggior numero di punti in gara. qualifche gp russia ferrari

qualifiche gp russia ferrari
Foto Scuderia Ferrari

Il Direttore Sportivo della Ferrari, Laurent Mekies, commenta il risultato amaro delle qualifiche del Gran Premio di Russia. Entrambi i piloti hanno concluso la loro corsa nel Q2 ma per motivi differenti: Sebastian Vettel ha avuto un forte impatto contro le barriere in curva 4 da cui è uscito fortunatamente illeso. Il tedesco purtroppo aveva avuto un assaggio di ciò che sarebbe successo già in curva 2 quando è riuscito a controllare il posteriore della sua monoposto per un pelo. qualifiche gp russia ferrari

Charles Leclerc ha ottenuto soltanto l’undicesima posizione a causa di un errore strategico del muretto il quale gli ha impedito di prendere il giusto distacco dalla macchina antecedente, perdendo quindi la possibilità di un giro lanciato che lo avrebbe portato in Q3.

All’interno del team dovranno lavorare duramente su più fronti per porre rimedio ai problemi che si sono verificati: i meccanici saranno costretti a ritmi frenetici per riparare la vettura di Vettel in tempo per l’inizio della gara; mentre gli ingegneri – soprattutto chi responsabile delle strategie –  dovrà rivedere il proprio metodo di lavoro per essere più efficace e d’aiuto al pilota in situazioni concitate. Con la realtà attuale della Rossa, l’obiettivo sarà quantomeno quello di raccogliere il maggior numero di punti in gara.

Le parole di Laurent Mekies qualifiche gp russia ferrari 

Oggi è stata una qualifica che lascia l’amaro in bocca sotto molti punti di vista. Sebastian (Vettel, ndr) è andato a sbattere contro le barriere, uscendone fortunatamente illeso, ma l’impatto ha causato parecchi danni alla vettura, il che comporterà tanto lavoro da parte dei nostri meccanici per ripristinarla.”

“Con Charles (Leclerc, ndr), che aveva la possibilità di entrare in Q3, è stato un finale di qualifica molto concitato. In situazioni cosi particolari sappiamo che è difficile che tutti riescano ad avere un giro pulito, e oggi, solo quattro vetture sono riuscite a migliorare il loro riscontro cronometrico nei due minuti finali di Q2. Charles (Leclerc, ndr) è riuscito ad iniziare il suo giro in tempo, ma purtroppo con troppo poco distacco rispetto alla macchina davanti a lui, e non ha potuto migliorare. Da parte nostra, in futuro, cercheremo di aiutarlo meglio a valutare il margine a disposizione, in modo più efficace.

Domani la gara sarà lunga e impegnativa sotto tanti punti di vista e può succedere di tutto. Daremo il massimo per raccogliere più punti possibile.”

 

Seguici sui nostri social (facebook, instagram, twitter)

Seguici anche su Instagram

F1 | GP Russia, qualifiche – Williams: “Felici di essere davvero in lotta con almeno una Ferrari”

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.